bayamo

bayamo

Messaggioda abaracoamevoy » 02/05/2013, 22:10

da baracoa devo scappare, e non so dove andare. vorrei santiago, ma è zeppa di ricordi e approfitterei della situazione per vedere posti nuovi. l'amico mi propone bayamo... la mia amica non sa consigliarmi perchè non c'è mai stata. sbircio la lonely e sembra carina. preparo la versione ufficiale a cui non crede nessuno (che vado a guantanamo dal mio amico italiano che vive lì). c'è da dire che a differenza dall'anno scorso non si può comprare il biglietto viazul oltre santiago. la cosa non mi piace proprio, e infatti sarà un casino arrivati lì, con la coincidenza dopo pochi minuti, dover ricaricare lo zaino ma in generale l'idea di non poter prenotare/comprare da baracoa è assurdo, si rischia di rimanere bloccati. comunque tutto fila più o meno liscio e sul tardi arriviamo in questa bayamo. lui ci viene a volte a trovare un amico ma è sperduto quanto me. chiediamo al bicitaxero di portarci a una casa, è decente ma il dueno mi è antipatico, addirittura mi dice che non si può fumare!!!non ci voglio neanche discutere, usciamo. non è neanche mezzanotte e arrivati in centro ci accorgiamo che è tutto chiuso. non c'è un' anima viva in giro. zero da mangiare, per bere combiniamo e ce lo portiamo a casa, bella serata casalinga ovviamente ho fumato lo stesso il mio pacchetto di h up. in un breve attimo di lucidità decidiamo di andarcene dalla casa domani, lui "sente cattive vibrazioni". io più semplicemente la trovo lontana dal centro e senza adeguata ventilazione, ma io sono pragmatica. il giorno dopo vado in banca. niente da fare, con la master ricaricabile non mi fanno prelevare. gentili, ho parlato con tutte le impiegate ma non si può e basta. se penso che con la stessa ho prelevato addirittura alla cadeca, a baracoa. ma era una vita fa, ieri l'altro. il mio amico se ne va per i fatti suoi, io nella specie di centro commerciale che c'è in centro. visto che mi hanno rubato il portafoglio, ne volevo uno nuovo ma non ci sono. come non ci sono altri yumas. la gente è molto carina, e non mi considera nessuno, a parte un bicitaxi che mi chiede se voglio un novio, la mattinata trascorre senza nessuno che mi chiede niente. pace, ma una via di mezzo no? quasi mi mancano los piripos mentre come una cogliona aspetto l'amico che porta il ritardo tipico cubano. arriva con la novità di un'altra casa. sicuro che centra il suo amico, comunque anch'io volevo cambiare. ci accoglie una signora senza gambe distesa su un letto. per raggiungere il cuarto bisogna fare una odiosa scala di ferro pericolosissima. beh avrà buone vibrazioni ma fa cagare il cazzo come quell'altra. in più salta fuori che non c'è la chiave per chiudere il nostro cuarto, vabbè sarà una formalità visto che hanno i doppioni, ma una cosa è sparita. non incolpo nessuno, potrebbe essere l'amico stesso, boh. cena stupenda, eccezionale e baratisima in un paladar , l'unico in centro, ottimo tutto. come la conversazione, l'amico è simpatico davvero. andiamo quindi a la casa de la trova. che merda. il posto è bello. ma la musica....dico solo che mettono i take that. si i take that. noi quasi gli unici clienti. tristezza unica. i take that, per fortuna il ron aiuta e spiego cos'era una boy band negli anni noventa. il giorno dopo pensiamo di andare in piscina. quella è stata una buona- mia- idea perchè era quasi deserta, in mezzo al verde, a un certo punto arriva anche una gallina dal campo!!! peccato l'attesa di un'ora per entrare perchè l'impiegata doveva pranzare..grr..l'acqua con troppo cloro, ma un po' di sole l'ho preso (sennò torno da cuba sempre più bianca della partenza). gli unici stranieri si trovano nell'hotel nella piazza centrale dove, rimasta nuovamente sola, assistito a scambio di medicine e altro fra spagnoli e cubani, alle serate di 60enni francesi con ragazze del luogo. pere il resto ci sono molti che la visitano in giornata, arrivano con la corriera e ripartono. a sapere l'orario della corriera, è anche il momento in cui alla casa della trova fanno musica en vivo. poi ho avuto culo e ho beccato di pomeriggio un'esibizione di candido fabre, stupendo, l'improvvisatore, c'era anche la tele e l'amico era contento come un bambino. mi racconta che nonostante l'età fa ancora il suo, al carnival de baracoa ha improvvisato per ore e ore. veramente bravo. tornando a habana incontro una chica di bayamo in guagua: a parte le due ore a parlare in spagnolo con il suo novio poi rivelatosi napoletano, a parte le proposte di sesso a tre, mi dice che c'è movida. boh. a guantanamo mi sono divertita molto di più. a bayamo l'attrazione ero casi più io: memorabile la bambina che mi indica col dito: "mira mami la yuma hipy!!!!"comunque sconsiglio le 2 case: ana martì vazques e tania costa oliva. qualcuno esperto del posto magari mi può contraddire, per ora bayamo ha vinto il premio di città più noiosa!!!
Avatar utente
abaracoamevoy
Utente
Utente
 
Messaggi: 203
Iscritto il: 20/06/2012, 14:30

Re: bayamo

Messaggioda mozzi » 02/05/2013, 22:22

Siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii :smt023 :smt023
Viva la............. vita e che dio la benedica.
Avatar utente
mozzi
Utente
Utente
 
Messaggi: 386
Iscritto il: 08/12/2009, 20:03

Re: bayamo

Messaggioda Guajiro. » 02/05/2013, 22:32

Grandissimaaaaaa ........ =D> =D>

Eeeevvvvaaaaiiiiiii con bayamoooo.......... :smt023 :smt023
¡¡¡¡ A Cuba todo es posible ...... nada está seguro !!!!
Avatar utente
Guajiro.
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 7570
Iscritto il: 20/03/2012, 19:03

Re: bayamo

Messaggioda ramon » 02/05/2013, 23:18

Bisogna conoscere la città... :smt023
Riempi il tuo cranio di vino, prima che si riempia di terra...
Avatar utente
ramon
Utente
Utente
 
Messaggi: 1204
Iscritto il: 26/11/2007, 22:56
Località: Bayamo


Torna a Granma - Bayamo e Manzanillo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti