Delusione a Tunas...

Re: Delusione a Tunas...

Messaggioda ciudadhabana » 30/10/2014, 12:41

Non l'ho letto tutto, perchè dalla parte iniziale mi ha subito preso una sensazione di commiserazione per la mancanza di amor proprio (non voglio parlare di dignità perchè probabilmente sarebbe un termine fuori luogo) da parte del narratore e dello yuma "gordito".
Certo è una raffigurazione (realmente vissuta o meno) molto attendibile di molte delle situazioni che si creano a Cuba.
Cioè... io mi dovrei alzare per andare a prendere le birre... e bla bla..?! :shock: :shock: :shock:
Non lo scrivo per darmi arie d'inattaccabile "machista" che giudica gli altri colpevolizzandoli: facciano quel che credano; non me ne può fregare di meno.
Non frequento certo "sante" e "madonne" a Cuba: è uno dei miei tanti limiti, che accetto.
Sono perfettamente consapevole di quanto possa essere giudicata male questa mia frequentazione o come possa suscitare fastidio in chi invece (magari intendendo che quando si tratti di puttane a Cuba si voglia mettere sullo stesso piano anche le sue esperienze) abbia esperienze diverse.
A prescindere da come sia finita la storia tunera (se sia finita), penso a quali e quanti patetici intortigliamenti possa procurare la mente; non accettandola, non consento mai che questa cosa accada o, per lo meno, faccio di tutto perchè non accada.
Avatar utente
ciudadhabana
Camajan
Camajan
 
Messaggi: 5279
Iscritto il: 26/02/2010, 19:28

Re: Delusione a Tunas...

Messaggioda beboroma » 30/10/2014, 13:17

come si dice....non c'e' moglie piu' fedele di un ex prostituta.... :-D

come ciudad ho solo letto alcune righe perche' ormai di questi racconti, per chi frequenta forum su cuba da alcuni anni, ne sono stati scritti a iosa....piu' o meno credibili...

Non e' da escludere che a Cuba, ma in qualsiasi parte del mondo, dopo aver "singado" di tutto, impiegate, studentesse e quant'altro possa capitare di perdere la testa per una prostituta....anche a scapito della propria dignita', non siamo tutti uguali, fortunatamente, quindi, anche se personalmente sono di tutt'altra idea circa il perdersi dietro un pelo di fica, non mi sento di andarci pesante sul tizio, contento lui contenti tutti...
Avatar utente
beboroma
Utente Esperto
Utente Esperto
 
Messaggi: 3779
Iscritto il: 02/10/2006, 18:43
Località: roma

Re: Delusione a Tunas...

Messaggioda ragioniere » 30/10/2014, 13:42

ciudadhabana ha scritto:Non l'ho letto tutto, perchè dalla parte iniziale mi ha subito preso una sensazione di commiserazione per la mancanza di amor proprio (non voglio parlare di dignità perchè probabilmente sarebbe un termine fuori luogo) da parte del narratore e dello yuma "gordito".
Certo è una raffigurazione (realmente vissuta o meno) molto attendibile di molte delle situazioni che si creano a Cuba.
Cioè... io mi dovrei alzare per andare a prendere le birre... e bla bla..?! :shock: :shock: :shock:
Non lo scrivo per darmi arie d'inattaccabile "machista" che giudica gli altri colpevolizzandoli: facciano quel che credano; non me ne può fregare di meno.
Non frequento certo "sante" e "madonne" a Cuba: è uno dei miei tanti limiti, che accetto.
Sono perfettamente consapevole di quanto possa essere giudicata male questa mia frequentazione o come possa suscitare fastidio in chi invece (magari intendendo che quando si tratti di puttane a Cuba si voglia mettere sullo stesso piano anche le sue esperienze) abbia esperienze diverse.
A prescindere da come sia finita la storia tunera (se sia finita), penso a quali e quanti patetici intortigliamenti possa procurare la mente; non accettandola, non consento mai che questa cosa accada o, per lo meno, faccio di tutto perchè non accada.


:smt023

Non escludo che ci si possa innamorare di chicchessia... pero il racconto e inverosimile per come scritto, sembrerebbe che costui
e un mezzo padreterno sottuttoi io (alla aston villa) non mi sembra nel suo racconto leggere un gran amor proprio ne rispetto verso gli altri evidentemente tante cose non tornano... e nemmeno a cuba si trovano cosi facilmente turisti... suvvia

Poi le lagrime alla Pupella Maggio per chi non la conosce e quella che piangeva sempre nei film di Mario Merola buonanima,
ma a una certa eta andiamo a cuba in vacanza a divertirci, non a far ridere le pulci
Immagine

La mia e solo un opinione, chi la pensa diversamente non sbaglia mica (cit. Totonnus)
Avatar utente
ragioniere
Camajan
Camajan
 
Messaggi: 17742
Iscritto il: 19/12/2008, 20:12

Re: Delusione a Tunas...

Messaggioda ciudadhabana » 30/10/2014, 14:08

ragioniere ha scritto:
ciudadhabana ha scritto:Non l'ho letto tutto, perchè dalla parte iniziale mi ha subito preso una sensazione di commiserazione per la mancanza di amor proprio (non voglio parlare di dignità perchè probabilmente sarebbe un termine fuori luogo) da parte del narratore e dello yuma "gordito".
Certo è una raffigurazione (realmente vissuta o meno) molto attendibile di molte delle situazioni che si creano a Cuba.
Cioè... io mi dovrei alzare per andare a prendere le birre... e bla bla..?! :shock: :shock: :shock:
Non lo scrivo per darmi arie d'inattaccabile "machista" che giudica gli altri colpevolizzandoli: facciano quel che credano; non me ne può fregare di meno.
Non frequento certo "sante" e "madonne" a Cuba: è uno dei miei tanti limiti, che accetto.
Sono perfettamente consapevole di quanto possa essere giudicata male questa mia frequentazione o come possa suscitare fastidio in chi invece (magari intendendo che quando si tratti di puttane a Cuba si voglia mettere sullo stesso piano anche le sue esperienze) abbia esperienze diverse.
A prescindere da come sia finita la storia tunera (se sia finita), penso a quali e quanti patetici intortigliamenti possa procurare la mente; non accettandola, non consento mai che questa cosa accada o, per lo meno, faccio di tutto perchè non accada.

:smt023
Non escludo che ci si possa innamorare di chicchessia... pero il racconto e inverosimile per come scritto, sembrerebbe che costui
e un mezzo padreterno sottuttoi io (alla aston villa) non mi sembra nel suo racconto leggere un gran amor proprio ne rispetto verso gli altri evidentemente tante cose non tornano... e nemmeno a cuba si trovano cosi facilmente turisti... suvvia
Poi le lagrime alla Pupella Maggio per chi non la conosce e quella che piangeva sempre nei film di Mario Merola buonanima,
ma a una certa eta andiamo a cuba in vacanza a divertirci, non a far ridere le pulci

Gabriè, sai meglio di me che queste cose accadano a Cuba non soltanto ai vecchietti... anzi... e che di turisti così se ne trovino, eccome.
Non si tratta di disquisire sulla possibilità d'innamorarsi di una puttana e nemmeno di giudicare chi lo faccia (figuriamoci se si possa perder tempo su ciò): può accadere.
Solo che quando queste cose accadono, se accadono, sarebbe bene non infatuarsene e viverle (se proprio lo si vuole) nella loro dimensione appropriata.
Anche per non eventualmente inveire contro Cuba quando una realtà, col tempo, si dimostri per quello che è e non per quello che la mente ha voluto "costruire".
Allora sì che riderebbero le pulci.
Tutto quì.
Mi rendo conto, tuttavia, di quanto questo discorso possa essere teorico e di quanto possa essere faticoso recuperare consepevolezza quando ci sia "imbarcati" in qualche modo in una storia di quel genere.
Avatar utente
ciudadhabana
Camajan
Camajan
 
Messaggi: 5279
Iscritto il: 26/02/2010, 19:28

Re: Delusione a Tunas...

Messaggioda ciudadhabana » 30/10/2014, 14:20

ciudadhabana ha scritto:Gabriè, sai meglio di me che queste cose accadano a Cuba non soltanto ai vecchietti... anzi... e che di turisti così se ne trovino, eccome.
Non si tratta di disquisire sulla possibilità d'innamorarsi di una puttana e nemmeno di giudicare chi lo faccia (figuriamoci se si possa perder tempo su ciò): può accadere.
Solo che quando queste cose accadono, se accadono, sarebbe bene non infatuarsene e viverle (se proprio lo si vuole) nella loro dimensione appropriata.
Anche per non eventualmente inveire contro Cuba quando una realtà, col tempo, si dimostri per quello che è e non per quello che la mente ha voluto "costruire".
Allora sì che riderebbero le pulci.
Tutto quì.
Mi rendo conto, tuttavia, di quanto questo discorso possa essere teorico e di quanto possa essere faticoso recuperare consepevolezza quando ci si sia "imbarcati" in qualche modo in una storia di quel genere.


... mancava un "si"...
Avatar utente
ciudadhabana
Camajan
Camajan
 
Messaggi: 5279
Iscritto il: 26/02/2010, 19:28

Re: Delusione a Tunas...

Messaggioda ragioniere » 30/10/2014, 14:29

ciudadhabana ha scritto:Anche per non eventualmente inveire contro Cuba quando una realtà, col tempo, si dimostri per quello che è e non per quello che la mente ha voluto "costruire".
Allora sì che riderebbero le pulci.
.


Tatonno
a una certa eta e con un po di esperienza cose cosi non credo succedono, non parlo di innamorarsi di chicchessia, ci sono uomini con famiglia che si sono innamorati pure di invertiti, ma cosi come le racconta lui stile aston villa non tornano i conti, o e un novellino o e uno che aggiunge troppo alle storie... e alla fine far 2 piu 2 non ci vuole assai, nel senso vivi la tua cuba e la tua vita senza troppe seghe mentali...
Immagine

La mia e solo un opinione, chi la pensa diversamente non sbaglia mica (cit. Totonnus)
Avatar utente
ragioniere
Camajan
Camajan
 
Messaggi: 17742
Iscritto il: 19/12/2008, 20:12

Re: Delusione a Tunas...

Messaggioda ciudadhabana » 30/10/2014, 14:49

ragioniere ha scritto:
ciudadhabana ha scritto:Anche per non eventualmente inveire contro Cuba quando una realtà, col tempo, si dimostri per quello che è e non per quello che la mente ha voluto "costruire".
Allora sì che riderebbero le pulci.
.

Tatonno
a una certa eta e con un po di esperienza cose cosi non credo succedono, non parlo di innamorarsi di chicchessia, ci sono uomini con famiglia che si sono innamorati pure di invertiti, ma cosi come le racconta lui stile aston villa non tornano i conti, o e un novellino o e uno che aggiunge troppo alle storie... e alla fine far 2 piu 2 non ci vuole assai, nel senso vivi la tua cuba e la tua vita senza troppe seghe mentali...

Naturalmente si... almeno in questo l'età dovrebbe servire! :-D
Però, insisto (solo per amore di conversazione) nel dirti che non pochi giovanotti che conosco bene si trovino in situazioni simili; per non parlarti di quanti sms di giovani innamorati mi siano stati mostrati dalle loro novias...
O la prima o la seconda volta a Cuba, non ricordo: lei e lui (giovane italiano) nella stessa casa a La Habana; poi lui parte prima di me... il resto è nel racconto Le spalle (se ricordo bene il titolo)...
Son cose che possono interessare giovani e maturi, novellini e "romanzieri".
Avatar utente
ciudadhabana
Camajan
Camajan
 
Messaggi: 5279
Iscritto il: 26/02/2010, 19:28

Re: Delusione a Tunas...

Messaggioda ciudadhabana » 30/10/2014, 15:08

Per curiosità sono andato a rileggermi quel mio racconto (Le spalle).
A distanza di tempo lo trovo infarcito di molti sentimentalismi.
Poi, visto che c'ero, ne ho riletto qualcun'altro.
In tema di puttane, ho scovato questo che dedico a tutte quelle che ho conosciuto a La Habana e con le quali ho trascorso momenti che non dimentico e alle quali, a prescindere da tutto e anche se probabilmente non le rivedrò mai, auguro idealmente una buena suerte...

Cristo a La Habana
Che dire agli amici del Barrio al ritorno da La Habana?
Probabilmente le solite cose di sempre che loro già conoscono a memoria.
Qualcosa, comunque, la scriverò.
Per adesso accenno soltanto al fatto che la mia vacanza sia stata turbata quasi subito dalla notizia di un'amica "presa".
Anche questa è una storia non nuova che però (chi abbia avuto la stessa esperienza mi capirà) suscita sempre una grande tristezza.
Naturalmente, quando ho saputo, il pensiero è andato subito a quel tipo che un paio di millenni fa, di fronte ad una situazione più o meno simile, si accovacciò per terra e tracciando dei segni sulla terra invitò chi fosse stato senza peccati a lanciare la prima pietra...
Evidentemente la mia amica non ha potuto usufruire della stessa saggia presenza ed è quindi incorsa nella dura legge degli uomini, quasi sempre estremamente dura solo con i deboli.
Ho anche pensato a come sia strano il mondo: per la stessa "attitudine" alcune signore e signorine, in Italia, siedono nei più alti scranni istituzionali...
Resta il fatto che (come mi hanno riferito) due grandi occhi neri come la pece sia siano riempiti di lacrime amarissime e due gambe lunghe di gazzella si siano piegate sotto il peso di una grande "colpa": quella di avere vent'anni e tanta voglia di vivere.
Cristo si sarà pure fermato ad Eboli, ma forse da La Habana non è neppure passato... avrà avuto altro da fare...
Avatar utente
ciudadhabana
Camajan
Camajan
 
Messaggi: 5279
Iscritto il: 26/02/2010, 19:28

Re: Delusione a Tunas...

Messaggioda ragioniere » 30/10/2014, 15:21

ciudadhabana ha scritto:
ragioniere ha scritto:
ciudadhabana ha scritto:Anche per non eventualmente inveire contro Cuba quando una realtà, col tempo, si dimostri per quello che è e non per quello che la mente ha voluto "costruire".
Allora sì che riderebbero le pulci.
.

Tatonno
a una certa eta e con un po di esperienza cose cosi non credo succedono, non parlo di innamorarsi di chicchessia, ci sono uomini con famiglia che si sono innamorati pure di invertiti, ma cosi come le racconta lui stile aston villa non tornano i conti, o e un novellino o e uno che aggiunge troppo alle storie... e alla fine far 2 piu 2 non ci vuole assai, nel senso vivi la tua cuba e la tua vita senza troppe seghe mentali...

Naturalmente si... almeno in questo l'età dovrebbe servire! :-D
Però, insisto (solo per amore di conversazione) nel dirti che non pochi giovanotti che conosco bene si trovino in situazioni simili; per non parlarti di quanti sms di giovani innamorati mi siano stati mostrati dalle loro novias...
O la prima o la seconda volta a Cuba, non ricordo: lei e lui (giovane italiano) nella stessa casa a La Habana; poi lui parte prima di me... il resto è nel racconto Le spalle (se ricordo bene il titolo)...
Son cose che possono interessare giovani e maturi, novellini e "romanzieri".


Ci siamo Tatonno

ma in questo caso il lui non puo avere molta esperienza ne di cuban ne della vita, sono cose troppo solari, quando una persona ha un minimo di esperienza, quindi se questo succede e mancanza di esperienza e di buon senso

Qua non parliamo della dottoressa , che magari ha il fidanzato lontano e si toglie le voglie discretamente con qualcuno, puo capitare, qua parliamo di ragazze che farebbero arrossire pure Moana Pozzi buonanima, io credo che cuba la si deve vivere senza troppe seghe mentalie senza pensare che invece di cubana di facili costumi si tratta della fidanzata che sta a agrigento...

Alla fine se le cose stanno come dice lui al finale, vuol dire che in italia non vede la fica, altrimenti il cervello non va in tilt e che forse a cuba nemmeno era tanto figo come vuol far credere
Immagine

La mia e solo un opinione, chi la pensa diversamente non sbaglia mica (cit. Totonnus)
Avatar utente
ragioniere
Camajan
Camajan
 
Messaggi: 17742
Iscritto il: 19/12/2008, 20:12

Re: Delusione a Tunas...

Messaggioda lunasottile » 30/10/2014, 15:58

ciudadhabana ha scritto:Per curiosità sono andato a rileggermi quel mio racconto (Le spalle).
A distanza di tempo lo trovo infarcito di molti sentimentalismi.
Poi, visto che c'ero, ne ho riletto qualcun'altro.
In tema di puttane, ho scovato questo che dedico a tutte quelle che ho conosciuto a La Habana e con le quali ho trascorso momenti che non dimentico e alle quali, a prescindere da tutto e anche se probabilmente non le rivedrò mai, auguro idealmente una buena suerte...

Cristo a La Habana
Che dire agli amici del Barrio al ritorno da La Habana?
Probabilmente le solite cose di sempre che loro già conoscono a memoria.
Qualcosa, comunque, la scriverò.
Per adesso accenno soltanto al fatto che la mia vacanza sia stata turbata quasi subito dalla notizia di un'amica "presa".
Anche questa è una storia non nuova che però (chi abbia avuto la stessa esperienza mi capirà) suscita sempre una grande tristezza.
Naturalmente, quando ho saputo, il pensiero è andato subito a quel tipo che un paio di millenni fa, di fronte ad una situazione più o meno simile, si accovacciò per terra e tracciando dei segni sulla terra invitò chi fosse stato senza peccati a lanciare la prima pietra...
Evidentemente la mia amica non ha potuto usufruire della stessa saggia presenza ed è quindi incorsa nella dura legge degli uomini, quasi sempre estremamente dura solo con i deboli.
Ho anche pensato a come sia strano il mondo: per la stessa "attitudine" alcune signore e signorine, in Italia, siedono nei più alti scranni istituzionali...
Resta il fatto che (come mi hanno riferito) due grandi occhi neri come la pece sia siano riempiti di lacrime amarissime e due gambe lunghe di gazzella si siano piegate sotto il peso di una grande "colpa": quella di avere vent'anni e tanta voglia di vivere.
Cristo si sarà pure fermato ad Eboli, ma forse da La Habana non è neppure passato... avrà avuto altro da fare...

Ed io mi domando, dopo la lettura di questo passo (ma già in altre occasioni avevo percepito), come è possibile che una persona dotata di tale sensibilità come te non si innamori!!! :-D
Que ironía del destino no poder tocarte. Abrazarte y sentir la magia de tu olor
lunasottile
Utente
Utente
 
Messaggi: 484
Iscritto il: 30/08/2014, 3:57

PrecedenteProssimo

Torna a Las Tunas "Balcón del Oriente Cubano"

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron