DONALD TRUMP, GLI STATI UNITI D' AMERICA E CUBA

Di tutto un po' su Cuba

Moderatori: bambolino, mircocubano

DONALD TRUMP, GLI STATI UNITI D' AMERICA E CUBA

Messaggioda CELESTE HENRY » 12/11/2016, 18:37

LA FEBBRE DI DONALD TRUMP, CHE HA ATTRATTO LA MAGGIORANZA DEI CITTADINI STATUNITENSI DEI CETI MEDI E OPERAI, PORTANDO AL TRIONFO UN CONCETTO DI DESTRA AMERICANA ANTICOMUNISTA, CATTOLICA E ANTIABORTISTA, CHE CREDE ANCORA AI SANI VALORI DELLA FAMIGLIA, E CHE LA SINISTRA DEMOCRATICA E MILIARDARIA AVEVA CERCATO DI MINIMIZZARE E DI RIDICOLIZZARE OTTENENDO INVECE LA REAZIONE OPPOSTA

Immagine

Ho tra le mani il nuovo libro di MATTIA FERRARESI Edizioni Marsilio, che è uscito in abbinamento oggi con il quotidiano LA VERITA'.

Il titolo è accattivante: LA FEBBRE DI TRUMP, perchè riassume in quattro parole quello che è avvenuto negli STATI UNITI D' AMERICA, nei mesi antecedenti alle ELEZIONI e confermato nel momento della scelta da parte dei cittadini Statunitensi nelle VOTAZIONI PRESIDENZIALI DEL 2016.

" MOLTI HANNO RISO DI ME NEL CORSO DEGLI ANNI. ORA NON RIDONO PIU'...................".

E' la frase di DONALD che viene riportata sul retro della copertina, che tende ha mettere in evidenza il tentativo da parte della SINISTRA DEMOCRATICA, una volta superate le Primarie Repubblicane, di metterlo in ridicolo, minimizzando la sua figura e la sua importanza come FENOMENO CULTURALE E POLITICO NUOVO sulla scena statunitense.

" DONALD TRUPM HA SAPUTO PARLARE AD UN' AMERICA FERITA. UNA NAZIONE CHE SOFFRE E NON SOLAMENTE PER CAUSE RICONDUCIBILI A MERI FATTORI ECONOMICI".

" I GIORNALI E I PERIODICI DELL' ESTALBLISHMENT SIA DEMOCRATICO CHE REPUBBLICANO, E L' ELITE DELLA POLITICA STANNO VACILLANDO E ( SPERIAMO ) NON SARANNO PIU' GLI STESSI. CON L' INASPETTATA VITTORIA DI DONALD TRUMP, IL POPOLO HA PARLATO, IN MANIERA CHIARA............GLI AMERICANI SONO STANCHI DEI SOLITI POLITICI. E' GIUNTA L' ORA DI BONIFICARE LA PALUDE".

Queste note sono di ROBERT SPENCER sempre sulla VERITA' di ieri per testimoniare che da una sponda all' altra dell' Atlantico, un gran numero di persone sono stanche DELLE BUGIE, DELL' IPOCRISIA, DELLA CORRUZIONE. In effetti hanno permesso a Donald Trump prima di superare 15 candidati repubblicani conservatori e poi di sconfiggere la MACCHINA ELETTORALE MILIARDARIA CLINTON.

L' AUGURIO A DONALD TRUP, da parte di Robert Spencer su LA VERITA', al quale si unisce anche CELESTE HENRY, è quello che DONALD NON SI ARRENDA DAVANTI AI PREVEDIBILI TENTATIVI DI MANTENERE IL POTERE. RICORDIAMOCI CHE SONO LORO CHE CI HANNO LASCIATO IN QUESTA DIFFICILE SITUAZIONE.

" CHE IL NOSTRO DONALD ABBIA IL CORAGGIO E LA FORZA DI RISOLLEVARE LE NOSTRE SORTI"

CELESTE HENRY :smt059
Immagine

Cuba, una lacrima bagnata dal mare celeste e asciugata dalle bianche spiagge e dalla forza di chi crede ancora nell' amore e nel futuro.......
Avatar utente
CELESTE HENRY
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 2546
Iscritto il: 18/01/2013, 13:38
Località: MILANO - PIAZZA SAN BABILA

Re: DONALD TRUMP, GLI STATI UNITI D' AMERICA E CUBA

Messaggioda CELESTE HENRY » 13/11/2016, 2:37

COSI' DONALD TRUMP HA CONQUISTATO IL VOTO LATINO IN FLORIDA

Immagine

DA SEMPRE SI DICE NEGLI STATI UNITI D' AMERICA CHE CHI VINCE IN FLORIDA, VINCE LE ELEZIONI PRESIDENZIALI NEGLI STATI UNITI D' AMERICA.

MA COME HA FATTO DONALD TRUMP HA CONQUISTARE I CUORI DEI " LATINOS " DOPO AVERLI PIU' VOLTE OFFESI E MINACCIATI................?

E' ormai una certezza, che la VITTORIA DI DONALD TRUMP parli SPAGNOLO.............

SE PENSATE CHE IL GIORNALISTA DI UNIVISION, JORGE RAMOS, ERA STATO INSULTATO ED ESPULSO AD UNA CONFERENZA STAMPA DI DONALD TRUMP, E PRIMA DI USCIRE DALL' ANFITEATRO, AVEVA INVITATO TUTTI I LATINOS A NON VOTARE TRUMP....



CERTO CHE CI VUOLE TUTTA LA PAZIENZA DI DONALD PER SENTIRE PER 5 MINUTI IL SIGNOR RAMOS, IN PIENA CONFERENZA CON TUTTI GIORNALISTI IN ATTESA DI POTER INTERLOQUIRE CON LUI...................

MA PERCHE' I LATINOS NON HANNO SEGUITO GLI INTENDIMENTI DEL GIORNALISTA DI UNIVISION E HANNO VOTATO PER DONALD TRUMP.

Durante un comizio di TRUMP a TAMPA, rivolto al pubblico ISPANICO E AFRO AMERICANO, TRUMP HA DETTO:

" CHE COSA AVETE DA PERDERE. IO SISTEMERO' TUTTO.................".

Si riferiva alle sofferenze delle minoranze, per gli ALTI INDICI DI CRIMINALITA', L' ISTRUZIONE DI BASSO LIVELLO PER I LORO FIGLI E LA MANCANZA DI LAVORO.

A TAMPA vi era con lui una SIGNORA CUBANA con UNO STRISCIONE " DONNE CUBANE CON TRUMP". ad assistere alle parole del nuovo Presidente degli Stati Uniti D' America che diceva: " La Clinton è la candidata del passato. Noi siamo il MOVIMENTO DEL FUTURO. E' il momento del CAMBIO. Il tempo di una NUOVA LEADERSHIP".

I LATINIAMERICANI RAPPRESENTANO IL 16 PER CENTO DEI VOTANTI IN FLORIDA. MENTRE GLI AFROAMERICANI IL 13 PER CENTO. DONALD TRUMP PENSAVA DI AVERE IL SOSTEGNO DEL SOLO 20 PER CENTO DEL LORO VOTO, CHE INVECE HA AVUTO UN INDICE MOLTO PIU' ALTO PERCHE MOLTI LATINOS ( CUBANI E PORTORICANI ) IN SEGRETO HANNO VOTATO PER LUI. I CUBANI IN PARTICOLARE DA SEMPRE ANTICOMUNISTI NON HANNO APPREZZATO LE APERTURE DI BARACK OBAMA AL REGIME CASTRO MARXISTA.

CELESTE HENRY :smt059
Immagine

Cuba, una lacrima bagnata dal mare celeste e asciugata dalle bianche spiagge e dalla forza di chi crede ancora nell' amore e nel futuro.......
Avatar utente
CELESTE HENRY
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 2546
Iscritto il: 18/01/2013, 13:38
Località: MILANO - PIAZZA SAN BABILA

Re: DONALD TRUMP, GLI STATI UNITI D' AMERICA E CUBA

Messaggioda CELESTE HENRY » 17/11/2016, 13:12

" CANCELLEREMO L' ACCORDO UNILATERALE PROMOSSO DA OBAMA CON CUBA, SE NON OTTERREMO IL TRATTAMENTO CHE LA GENTE CHE VIVE A CUBA MERITA, COMPRESA LA PROTEZIONE DELLE LIBERTA' POLITICHE E RELIGIOSE "

DONALD TRUMP - PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI D' AMERICA


Immagine

Ci sono in Florida, 35.525 cubani che hanno un' ORDINE DI ESPULSIONE già notificato, ed in attesa di ESECUZIONE.

FINO AD ORA CON LA PRESIDENZA DI BARACK OBAMA, NON SI ERA MAI APPLICATO L' ORDINE DI ESECUZIONE ED E' STATA TOLLERATA LA LORO PRESENZA SUL TERRITORIO STATUNITENSE.

MA ORA COSA SUCCEDERA' CON LA PRESIDENZA DI DONAL TRUMP..............


Oltretutto i casi in corso di dibattimento nei Tribunali degli Stati Uniti D' America, che vedono come imputati cittadini cubani sono altre MIGLIAIA, e avranno come sentenza quella dell' ORDINE DI DEPORTAZIONE nella NAZIONE DI ORIGINE.

WILFREDO ALLEN, E' UN AVVOCATO STATUNITENSE, SPECIALIZZATO NEI CASI DI MIGRAZIONE, E SOSTIENE CHE IL NUMERO DI 35.000 E' SOLO UNA PICCOLA PARTE DELLE PERSONE INTERESSATE E RACCONTA DI CENTINAIA DI CASI CHE SI VERIFICANO OGNI GIORNO, PER LO PIU' NEL SUD DELLA FLORIDA, DI CUBANI ARRESTATI E CONDANNATI CON ORDINE DI ESPULSIONE ANNESSO."

MA CI SONO TRA I CITTADINI AMERICANI, CENTINAIA DI MIGLIAIA DI CUBANI STATUNITENSI, CHE SI SONO INTEGRATI NELLE COMUNITA' LOCALI, SVOLGONO UNA VITA REGOLARE, CON UN BUON LAVORO E CASA DI PROPRIETA', ANTICOMUNISTI E CHE VOTANO PER IL PARTITO REPUBBLICANO, CHE HANNO RIVERSATO LE LORO PREFERENZE PER DONALD TRUMP.

" CANCELLEREMO L' ACCORDO UNILATERALE PROMOSSO DA OBAMA VERSO CUBA". A LORO ERANO STATE RIVOLTE IN MODO SPECIALE QUESTE PAROLE DEL NUOVO PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI.

ORA ASPETTANO LA SECONDA FASE: I PROTOCOLLI SCRITTI DALLA PRECEDENTE AMMINISTRAZIONE DEMOCRATICA CON CUBA, NON SONO IRREVERSIBILI. IL NUOVO PRESIDENTE NE POTRA' ELABORARE DI NUOVE IN DEROGA ALLE PRECEDENTI.

CERTO QUESTO RICHIEDERA' UN TEMPO CONSIDEREVOLE, MA IN NOME DELLA LIBERTA' A CUBA, NULLA SI DEVE LASCIARE INCOMPIUTO.


CELESTE HENRY :smt059
Immagine

Cuba, una lacrima bagnata dal mare celeste e asciugata dalle bianche spiagge e dalla forza di chi crede ancora nell' amore e nel futuro.......
Avatar utente
CELESTE HENRY
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 2546
Iscritto il: 18/01/2013, 13:38
Località: MILANO - PIAZZA SAN BABILA

Re: DONALD TRUMP, GLI STATI UNITI D' AMERICA E CUBA

Messaggioda CELESTE HENRY » 19/11/2016, 23:17

DONALD TRUMP, LA BRIGATA 2506, LA GRANDE FESTA DELLA CALLA OCHO, E LA NUOVA POLITICA DEGLI STATI UNITI D' AMERICA IN MANCANZA DEL RICONOSCIMENTO DELLA LIBERTA' E DELLA DEMOCRAZIA DA PARTE DEL REGIME CASTRO MARXISTA

Immagine

( FOTO: DONALD TRUMP E' L' UNICO CANDIDATO STATUNITENSE AD AVER OTTENUTO L' ENDORSEMENT DEI CUBANI ANTI MARXISTI DELLA BRIGATA D' ASSALTO 2506).

La vittoria del CANDIDATO PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI D' AMERICA, DONALD TRUMP, è stata salutata in modo particolare sull' OTTAVA STRADA DI MIAMI, e precisamente nella CALLE OCHO, dai veterani della BRIGATA D' ASSALTO 2506, il CORPO DI SPEDIZIONE DI CUBANI ANTI CASTRISTI CHE NEL 1961, invasero la BAIA DEI PORCI, per RICONQUISTARE LA LIBERTA' e la DEMOCRAZIA..

LA CALLE OCHO E' LA ROCCAFORTE DEI CUBANI ANTI COMUNISTI, che hanno contribuito alla vittoria strategica in FLORIDA di DONALD TRUMP, per le note posizioni del nuovo PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI D' AMERICA, pronto a:

1) CANCELLARE L' ACCORDO UNILATERALE DI BARACK OBAMA CON IL REGIME CASTRO MARXISTA, IN MANCANZA DI RIPRISTINO DELLA LIBERTA' E DELLA DEMOCRAZIA A CUBA.
2) NON NOMINARE ALCUN AMBASCIATORE STATUNITENSE A L' AVANA, LA CUI CARICA SENZA PRECISI IMPEGNI COSTITUZIONALI DI APERTURA ALLA RAPPRESENTANZA POLITICA E SOCIALE PLURALISTA, RESTEREBBE VACANTE SINE DIE.
3) NON CHIUDERE IL CARCERE GUANTANAMO, COME DIMOSTRATO DALLA NOMINA, DA PARTE DI DONALD, DEL NUOVO DIRETTORE DELLA CIA, FAVOREVOLE AL MANTENIMENTO DEL PENITENZIARIO DI MASSIMA SICUREZZA.


Pochi giorni fa, in un' intervista a FOX NEWS, PEPE HERNANDEZ, storico capo della FNCA, la FEDERAZIONE CUBANA AMERICANA, ha chiesto un incontro urgente all' entourage di DONALD TRUMP.

CELESTE HENRY E' VICINO E APPOGGIA LE SCELTE POLITICHE DI DONALD TRUMP, NEI CONFRONTI DI CUBA, CHE SARANNO COMPLETAMENTE DIFFORMI NELLA FORMA E NELLA SOSTANZA DI QUELLE TROPPO ARRENDEVOLI E AMICALI DI BARACK OBAMA NEI CONFRONTI DEL REGIME CASTRO MARXISTA. ANCHE A COSTO DI ANNULLARE TUTTI GLI ACCORDI COMMERCIALI NASCENTI DEGLI IMPRENDITORI AL SEGUITO OBAMA, NEL NOME DEI VALORI PRIMARI DEL RICONOSCIMENTO DEI DIRITTI CIVILI SULL' ISOLA DA PARTE DI UN GOVERNO COMUNISTA CHE VUOLE SOLO L' ORO MA NON E' DISPOSTO A PARLARE LA LINGUA DELL' EVOLUZIONE DEMOCRATICA.

CELESTE HENRY :smt059
Immagine

Cuba, una lacrima bagnata dal mare celeste e asciugata dalle bianche spiagge e dalla forza di chi crede ancora nell' amore e nel futuro.......
Avatar utente
CELESTE HENRY
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 2546
Iscritto il: 18/01/2013, 13:38
Località: MILANO - PIAZZA SAN BABILA

Re: DONALD TRUMP, GLI STATI UNITI D' AMERICA E CUBA

Messaggioda CELESTE HENRY » 20/11/2016, 19:33

ERRATA CORRIGE

TITOLO: CALLE OCHO

CELESTE HENRY ::captain
Immagine

Cuba, una lacrima bagnata dal mare celeste e asciugata dalle bianche spiagge e dalla forza di chi crede ancora nell' amore e nel futuro.......
Avatar utente
CELESTE HENRY
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 2546
Iscritto il: 18/01/2013, 13:38
Località: MILANO - PIAZZA SAN BABILA

Re: DONALD TRUMP, GLI STATI UNITI D' AMERICA E CUBA

Messaggioda CELESTE HENRY » 25/11/2016, 1:41

DONALD TRUMP, NOMINA L' AVV. MAURICIO CLAVER CARONE, ANTICOMUNISTA E ANTICASTRISTA A CAPO DEI QUATTRO COMPONENENTI DELLA DIREZIONE DEL DIPARTIMENTO DEL TESORO DEGLI STATI UNITI D' AMERICA.

I COMPONENTI DEL GOVERNO DI DESTRA DI DONALD TRUMP, SI COMINCIANO A DELINEARE E IL REGIME CASTRO MARXISTA CHE STA CONVIVENDO CON UNA GRAVE CRISI ECONOMICA, FINANZIARIA E SOCIALE, COMINCIA A PREOCCUPARSI...................


Immagine

( FOTO: AVV. MAURICIO CLAVER CARONE, NOTO PER LE SUE POSIZIONI ANTICOMUNISTE E ANTICASTRISTE, CON LA MOGLIE).

L' ex Ambasciatore OTTO REICH, in un intervista di ieri al MIAMI HERALD, ha detto che: " E' ormai evidente con le nomine dei nuovi ministri e funzionari fatte da DONALD TRUMP, che si insiederanno a GENNAIO 2017, il suo intendimento di mantenere la parola data alla comunità CUBANO - STATUNITENSE di MIAMI, di mettere un freno alla normalizzazione dei rapporti con Cuba".

L' AVVOCATO CLAVER CARONE, E' INFATTI A FAVORE DEL MANTENIMENTO DELL' EMBARGO.

IL NOSTRO AVV. MAURIZIO, svolge la professione di legale a MIAMI ed è presidente della ONG: CUBA DEMOCRACY ADVOCATES, che ha come obbiettivo quello di " PROMUOVERE UNA TRANSIZIONE INCONDIZIONATA DI CUBA ALLA DEMOCRAZIA, ALLO STATO DI DIRITTO E AL LIBERO MERCATO".

IL SUO BLOG SI CHIAMA CAPITOL HILLS CUBANS ED E' UN NOTO CONDUTTORE RADIOFONICO DI POLITICA ESTERA.

E' DA NOTARE UNA CERTA FIBRILLAZIONE E PREOCCUPAZIONE NEL REGIME CASTRO MARXISTA, CHE STA CONVIVENDO IN QUESTO PERIODO, CON UNA GRAVE CRISI ECONOMICA, E LA CANCELLAZIONE O LIMITAZIONE DELLE MISURE ADOTTATE DALLA PRECEDENTE AMMINISTRAZIONE STATUNITENSE DA PARTE DI BARAK OBAMA, POTREBBE AUMENTARE IL LIVELLO DI CRISI FINANZIARIA E SOCIALE.


Immagine

CELESTE HENRY E' VICINO E APPOGGIA LE SCELTE POLITICHE DI DONALD TRUMP, NEI CONFRONTI DI CUBA, CHE SARANNO COMPLETAMENTE DIFFORMI NELLA FORMA E NELLA SOSTANZA DI QUELLE TROPPO ARRENDEVOLI E AMICALI DI BARACK OBAMA NEI CONFRONTI DEL REGIME CASTRO MARXISTA. ANCHE A COSTO DI ANNULLARE TUTTI GLI ACCORDI COMMERCIALI NASCENTI DEGLI IMPRENDITORI AL SEGUITO OBAMA, NEL NOME DEI VALORI PRIMARI DEL RICONOSCIMENTO DEI DIRITTI CIVILI SULL' ISOLA DA PARTE DI UN GOVERNO COMUNISTA CHE VUOLE SOLO L' ORO MA NON E' DISPOSTO A PARLARE LA LINGUA DELL' EVOLUZIONE DEMOCRATICA.

CELESTE HENRY :smt059
Immagine

Cuba, una lacrima bagnata dal mare celeste e asciugata dalle bianche spiagge e dalla forza di chi crede ancora nell' amore e nel futuro.......
Avatar utente
CELESTE HENRY
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 2546
Iscritto il: 18/01/2013, 13:38
Località: MILANO - PIAZZA SAN BABILA

Re: DONALD TRUMP, GLI STATI UNITI D' AMERICA E CUBA

Messaggioda CELESTE HENRY » 27/11/2016, 0:46

DONALD TRUMP: " OGGI IL MONDO SEGNA LA SCOMPARSA DI UN DITTATORE CHE HA OPPRESSO IL SUO POPOLO PER QUASI SEI DECENNI. MENTRE CUBA RIMANE UN ISOLA DOMINATA DAL TOTALITARISMO, E' NELLE MIE SPERENZE CHE LA GIORNATA DI OGGI, SEGNI IL SUO DISTACCO DAGLI ORRORI SOPPORTATI TROPPO A LUNGO, E VERSO UN FUTURO IN CUI IL MAGNIFICO POPOLO CUBANO VIVA FINALMENTE NELLA LIBERTA' CHE MERITA".

" MENTRE LE TRAGEDIE, LE MORTI E IL DOLORE, CAUSATI DA FIDEL CASTRO, NON POSSONO ESSERE CANCELLATI, LA NOSTRA AMMINISTRAZIONE FARA' TUTTO IL POSSIBILE PER GARANTIRE AL POPOLO CUBANO CHE POSSA FINALMENTE COMINCIARE IL SUO CAMMINO VERSO LA PROSPERITA' E LA LIBERTA'.


Immagine

" MI UNISCO AI MOLTI CUBANI AMERICANI CHE TANTO MI HANNO SOSTENUTO NELLA MIA CAMPAGNA PRESIDENZIALE".

Immagine

CELESTE HENRY :smt059
Immagine

Cuba, una lacrima bagnata dal mare celeste e asciugata dalle bianche spiagge e dalla forza di chi crede ancora nell' amore e nel futuro.......
Avatar utente
CELESTE HENRY
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 2546
Iscritto il: 18/01/2013, 13:38
Località: MILANO - PIAZZA SAN BABILA

Re: DONALD TRUMP, GLI STATI UNITI D' AMERICA E CUBA

Messaggioda estefano » 28/11/2016, 10:40

Intanto lui plaude e si fa supportare da una brigata che ha tentato di assaltare uno stato straniero, senza stemmi di appartenenza, ovvero un assalto di spie a Cuba.

Non un buon inizio direi....
Awo ni orunmila
Avatar utente
estefano
Utente Esperto
Utente Esperto
 
Messaggi: 3379
Iscritto il: 26/11/2007, 16:20
Località: Vicenza

Re: DONALD TRUMP, GLI STATI UNITI D' AMERICA E CUBA

Messaggioda CELESTE HENRY » 02/12/2016, 3:48

estefano ha scritto:Intanto lui plaude e si fa supportare da una brigata che ha tentato di assaltare uno stato straniero, senza stemmi di appartenenza, ovvero un assalto di spie a Cuba.


DONALD TRUMP, NON AMA LE IPOCRISIE, E LE IMMAGINI, I DISCORSI, E LA VICINANZA CHE HA SEMPRE MOSTRATO VERSO I REDUCI DELLA BRIGATA 2506, SONO NEI CONFRONTI DI QUESTI UOMINI, DEI COMBATTENTI ANTICOMINISTI PER LA LIBERTA' A CUBA CHE CREDEVANO IN UN' IDEALE DI LIBERTA' E DI DEMOCRAZIA, MANDATI AL MASSACRO SENZA SCUPOLI DAI SERVIZI SEGRETI STATUNITENSI

Immagine

DALL' ANALISI DEI DOCUMENTI DESECRETATI, EMERGONO SICURAMENTE APPROSSIMAZIONE E IMPRECISIONI, MA PRINCIPALMENTE IL CINISMO DI MANDARE AL MASSACRO CENTINAIA DI UOMINI.

IN PUBBLICO, JOHN FITZGERALD KENNEDY SI ASSUNSE TUTTE LE RESPONSABILITA', MA IN PRIVATO ERA FURIOSO CON SE STESSO:

" COME HO POTUTO ESSERE COSI' STUPIDO DI FARLI ANDARE AVANTI..............?

NON SI CAPACITAVA DI ESSERSI FATTO TRADIRE DALLA CIA. ERA CONVINTO CHE L' AGENZIA AVEVA VOLUTO IL FALLIMENTO DELL' OPERAZIONE PER PROVOCARE LA GUERRA.............PER ALCUNI MESI NON MOSSE UN DITO, MA POI COSTRINSE ALLE DIMISSIONI, ALLEN DULLES, DIRETTORE DELLA CENTRAL INTELLIGENCE AGENCY.

NEI DOCUMENTI DESECRETATI, VI E' ANCHE L' INCONTRO TRA KENNEDY E L' ANZIANO GENERALE DAVID " IKE " EISENHOWER, NELLO STUDIO OVALE DELLA CASA BIANCA DEL 18 GENNAIO 1961, DURATE IL QUALE IL GENERALE COSIGLIO' DI APPOGGIARE PUBBLICAMENTE I COMBATTENTI PER LA LIBERTA' A CUBA.

MA L' OPERAZIONE ERA:

1) GIA' COMPROMESSA ANCHE PER LA PUBBLICITA' CHE I MEDIA AVEVANO DATO SUI CAMPI DI ADDESTRAMENTO DEI BATTAGLIONI ANTI CASTRISTI NEGLI STATI UNITI D' AMERICA.

2) NESSUNO AVEVA FATTO UNA RICOGNIZIONE ANTECEDENTE, PER VEDERE COME ERA FATTA LA BAIA DEI PORCI. AVREBBERO SCOPERTO CHE LA SPIAGGIA ERA UN LABIRINTO DI RADICI DI MANGROVIE E FANGO, E PENSATE CHE FU UNA BARRIERA CORALLINA NON SEGNALATA CHE RALLENTO' LE OPERAZIONI DI SBARCO, UNA VOLTA COLTI DI SORPRESA DAI MILITARI CUBANI.

3) LE MAPPE IN POSSESSO DELLA CIA RISALIVANO AL 1895.

4) I BOMBARDIERI AMERICANI CHE PARTIRONO PER CUBA, SABATO 15 APRILE 1961, ERANO STATI RIDOTTI DA SEDICI PREVISTI A SOLI OTTO CHE DISTRUSSERO SOLO LA META' DELLA FORZA AEREA DEL REGIME CASTRO MARXISTA.

5) DEI 1.511 COMBATTENTI PER LA LIBERTA' CHE SBARCARONO SULLE SPIAGGE DI CUBA SOLO 135 ERANO MILITARI CON ESPERIENZA, GLI ALTRI ERANO CONTADINI ESPROPRIATI, PESCATORI, STUDENTI, AVVOCATI, MEDICI E COMMERCIANTI, IL CUI SACRIFICIO NON E' STATO MAI DIMENTICATO, MA NON POTEVANO ESSERE CERTAMENTE ALL' ALTEZZA DI UN COMBATTIMENTO RAVVICINATO.

LA NOTTE DEL 18 APRILE 1961, IL COMANDANTE DELLA BRIGATA 2506, PEPE SAN ROMAN, PARLAVA COSI' AL CAPO OPERATIVO DELLA CIA:

" VI RENDETE CONTO DI QUANTO SIA DISPERATA LA SITUAZIONE. CI SOSTENETE O RINUNCIATE ? PER FAVORE NON ABBANDONATECI. NON ABBIAMO PIU' MUNIZIONI, MA COMBATTEREMO FINO ALLE FINE..........................".

GLI AIUTI NON ARRIVARONO................I COMBATTENTI PER LA LIBERTA' A CUBA, FURONO MASSACRATI, MENTRE ANNASPAVANO CON L' ACQUA CHE ARRIVAVA FINO ALLA VITA.

DOPO SESSANTA ORE DI COMBATTIMENTO, 1.189 COMBATTENTI ANTICOMUNISTI ERANO STATI CATTURATI E 114 UCCISI.

LA BRIGATA 2506 AVEVA CESSATO DI ESISTERE..................MA NON NEL' ONORE E NEI CUORI DI TANTI REDUCI CHE ATTRAVERSO LA LORO ASSOCIAZIONE NON SCORDERANNO MAI MAI QUEI MOMENTI TRAGICI


CELESTE HENRY :smt059
Immagine

Cuba, una lacrima bagnata dal mare celeste e asciugata dalle bianche spiagge e dalla forza di chi crede ancora nell' amore e nel futuro.......
Avatar utente
CELESTE HENRY
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 2546
Iscritto il: 18/01/2013, 13:38
Località: MILANO - PIAZZA SAN BABILA

Re: DONALD TRUMP, GLI STATI UNITI D' AMERICA E CUBA

Messaggioda CELESTE HENRY » 04/12/2016, 2:41

IL NUOVO PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI, DONALD TRUMP, OTTIENE UN' ALTRA VITTORIA NEL NOME DI UNA MAGGIORE SICUREZZA PER GLI AMERICANI. GUANTANAMO NON CHIUDE. LA CAMERA DEGLI STATI UNITI D' AMERICA CON UNA MAGGIORANZA SCHIACCIANTE ( 375 VOTI FAVOREVOLI CONTRO 34 CONTRARI ), BOCCIA I PROPOSITI DI CHIUSURA DI BARACK OBAMA DEL PENITENZIARIO DI MASSIMA SICUREZZA, CONFINANTE CON IL TERRITORIO CUBANO, E DECIDE DI TENERLO APERTO. TRA QUALCHE GIORNO LA CONFERMA ANCHE DEL SENATO, DOVE I REPUBBLICANI ANTICOMUNISTI HANNO LA PIENA MAGGIORANZA.

Immagine

CELESTE HENRY :smt059
Immagine

Cuba, una lacrima bagnata dal mare celeste e asciugata dalle bianche spiagge e dalla forza di chi crede ancora nell' amore e nel futuro.......
Avatar utente
CELESTE HENRY
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 2546
Iscritto il: 18/01/2013, 13:38
Località: MILANO - PIAZZA SAN BABILA

Prossimo

Torna a Tematiche generali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti