Guida al visto ai familiari di cittadini UE

inviti, matrimoni, divorzi,.....

Moderatore: lukankasi

Guida al visto ai familiari di cittadini UE

Messaggioda galiano » 02/04/2014, 15:29

Guida al visto turistico per familiari di cittadini UE residenti in Italia:

Scaricare il seguento documento dal sito dell'Ambasciata Italiana a Cuba:
http://www.amblavana.esteri.it/NR/rdonl ... AREita.pdf

Le modifiche introdotte con Decreto legge 89/2011, convertito con Legge n.
129/11, in materia di libera circolazione e soggiorno dei cittadini UE e loro familiari,
finalizzate al corretto recepimento della normativa dell’Unione europea (2004/38/CE)
nell’ordinamento nazionale, hanno introdotto delle importanti novità riguardanti le
richieste di visto presentate dai familiari di cittadini UE residenti in Italia.
Le Rappresentanze italiane nel mondo non possono più rilasciare visti di ingresso
nazionali di lunga durata per Ricongiungimento Familiare, ai cittadini stranieri, familiari
di cittadini UE, così come definiti dall'articolo 2, comma 1, lettera b) e dall’art. 3
comma 2 del Decreto legislativo n. 30/2007, che accompagnano o raggiungono il
cittadino UE in Italia.
A favore degli stessi, verificato il vincolo di parentela/coniugio con il cittadino UE,
verrà̀ invece rilasciato un visto Schengen di breve durata (fino a 90 giorni, tipo C) per
turismo con ingressi multipli, al solo fine dell’attraversamento delle frontiere.
L’eventuale richiesta di rilascio del Permesso di Soggiorno per ricongiungimento
familiare potrà essere presentata solo ed esclusivamente agli Uffici Immigrazione delle
Questure italiane. Solo ai predetti uffici potranno essere richieste le informazioni
dettagliate riguardanti i requisiti e la documentazione necessari alla presentazione delle
istanze.
I visti a favore della predetta categoria di familiari UE sono rilasciati
gratuitamente (art. 5 D. Lgs 30/2007).
Dovendo presentare la documentazione comprovante il legame di parentela a
degli Uffici Pubblici italiani, si raccomanda fortemente ai diretti interessati, una volta
effettuata la legalizzazione presso il Minrex cubano, di provvedere alla traduzione dei
documenti richiesti ed alla successiva legalizzazione presso la nostra Ambasciata a
L’Avana.
I familiari di cittadini UE non hanno bisogno di prenotare appuntamenti
per l'intervista. Abbiamo degli sportelli dedicati, aperti tutti i martedì ed
il giovedì dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

La domanda di visto dovrà essere effettuata personalmente da parte dei
richiedenti, non prima di 90 gg. dalla data del viaggio, presso lo Sportello Visti
dell’Ambasciata, ove gli interessati saranno intervistati in relazione allo scopo del
viaggio e ai documenti presentati.

Le seguenti informazioni riguardano solo ed esclusivamente i congiunti ed i familiari
di cittadini italiani e cittadini UE residenti in Italia, entro il II° grado di parentela.
ARTT. 2 e 3 DLgs 30/2007 (Coniugi, figli,genitori, suoceri, fratelli e nonni).


Il visto viene rilasciato a titolo gratuito.

La documentazione da produrre a corredo della domanda (in originale + 1 fotocopia) è
la seguente
:
1) modulo uniforme di domanda compilato e firmato dai richiedenti (il fac-simile del documento non è disponibile, in quanto viene consegnato e fatto compilare il giorno in cui l'invitato Cubano consegnerà i documenti in Ambasciata;
2) (una) foto tessera;
3) passaporto cubano e fotocopia delle pagine recanti i dati anagrafici e la
foto;
4) dichiarazione di alloggio italiana in originale, compilata in tutte le sue parti
datata e firmata dall’invitante. La data dell’invito dovrà essere non
anteriore ai tre mesi dalla sua presentazione all’Ufficio
(Scaricala qui: http://www.amblavana.esteri.it/NR/rdonl ... TALITA.pdf);
5) fotocopia della carta d’identità o delle pagine del passaporto recanti i dati
anagrafici e la firma del dichiarante italiano/a;
6) certificati di stato civile cubani che dimostrino il legame di parentela con il
cittadino italiano, muniti della legalizzazione del Minrex, della traduzione,
nonché della legalizzazione dall’Ufficio Consolare, rilasciati nei sei mesi
precedenti (Importante: la legalizzazione del certificato di nascita presso l'Ufficio Consolare dell'Ambasciata va espressamente richiesta, ma solo nel caso in cui si voglia ottenere - una volta arrivati in Italia - il Permesso di Soggiorno per motivi familiari. Tale legalizzazione viene rilasciata dopo circa 20 giorni dalla richiesta, al costo di € 18. Conviene quindi richiederla PRIMA dell'intervista. Esiste comunque una procedura d'urgenza per ottenerla in 24 ore al costo di € 34. Orario sportello legalizzazioni: 8.30-10.30 - lunedi' e mercoledi' - senza appuntamento);
7) prenotazione aerea A/R (questo lo aggiungiamo noi, anche se non presente nell'elenco ufficiale, alla luce delle indicazioni ricevute dall'Ufficio Visti).

Per i coniugi cubani di cittadini italiani, è necessario fornire:
a) certificato di matrimonio munito di timbro consolare che faccia stato
dell’avvenuto inoltro al Comune in Italia per la trascrizione.

Per i figli di cittadini italiani ovvero figli del coniuge cubano minori di età,
è necessario fornire
:
a ) certificato di nascita legalizzato dal MINREX, tradotto e successivamente
legalizzato presso il nostro Ufficio Consolare.
b) atto di assenso di entrambi i genitori naturali all’uscita definitiva dal Paese
del minore, di data non anteriore ai sei mesi precedenti, formalizzato davanti
ad un notaio e legalizzato dal MINREX (ovvero davanti alla rappresentanza
consolare italiana del luogo di residenza se diverso da Cuba), tradotto e
successivamente legalizzato presso il nostro Ufficio Consolare. Il minore
dovrà essere accompagnato da uno dei genitori ovvero, se ciò non sia
possibile, da una persona maggiorenne dotata di procura speciale legalizzata
dal Minrex o rilasciata dalla rappresentanza consolare italiana del luogo di
residenza, se diverso da Cuba, di data non anteriore ai sei mesi

Per gli ascendenti diretti (genitori) del cittadino italiano o del coniuge
cubano
:
a) certificati di stato civile cubani che dimostrino il legame di parentela con il
cittadino italiano, muniti di legalizzazione del Minrex, traduzione, nonché
della legalizzazione dall’Ufficio Consolare, oppure Estratto per Riassunto del
Registro di Nascita del cittadino italiano emesso dal Comune di residenza.
L’Ambasciata tratterrà solo una copia di tali documenti. Gli originali potranno
essere successivamente presentati alle competenti Questure in Italia, in
caso di richiesta del permesso di soggiorno;

SUERTE :smt023
Pinocho tiene una lengua tan larga que se la pisa..::bla..se la pasa comentando y diciendo cosas que me dan risa :-D

Immagine
Avatar utente
galiano
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 13711
Iscritto il: 07/11/2007, 11:50
Località: Milano Centro Habana

Torna a Burocrazia italiana e cubana

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite