Matrimonio burocratico?

Di tutto un po' su Cuba

Moderatori: bambolino, mircocubano

Matrimonio burocratico?

Messaggioda Wachi » 23/08/2018, 18:38

Carissimi,

vi scrivo per chiedervi un'opinione da esperti circa la mia recentissima esperienza cubana.

Ho avuto una breve storia con un ragazzo cubano a cuba, il quale ho avuto modo di conoscere piuttosto bene visto che é durata quasi 3 mesi.
E' un bravo ragazzo, ma per divergenze culturali e di carattere ho deciso di lasciarlo e di non tornare più a Cuba.

Vorrei aiutarlo a lasciare l'isola. E mi sembra che l'unica opzione sicura sia il matrimonio (correggetemi se sbaglio).

Mettendo da parte l'aspetto romantico della faccenda (l'ho lasciato), stavo prendendo in considerazione il matrimonio puramente burocratico, con il solo scopo di aiutarlo a lasciare l'isola e la sua situazione.

Preciso che, per convinzioni personali, io non penso di contrarre matrimonio in generale nella vita, perchè non credo nell'istituzione del matrimonio.
Lui si è dichiarato disposto a chiedere un prestito ad un amico italiano per finanziare le spese del matrimonio e, lo stesso amico, una volta in Italia, gli darebbe casa e lavoro (col quale ripagherebbe le spese del matrimonio).

Anche se il contratto matrimoniale recita l'opposto, l'idea sarebbe quella di prestare il mio nome senza prendere nei suoi confronti nessuna responsabilità materiale/economica, quindi: regime di separazione dei beni, case distinte, non lo manterrei ecc ecc
Poi, una volta ottenuta la cittadinanza italiana, si potrebbe procedere ad un eventuale divorzio...

Avete qualche consiglio a riguardo?
Conoscete qualcuno che abbia contratto un matrimonio "burocratico"?

SALUTI!
Wachi
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 15/08/2018, 13:43

Re: Matrimonio burocratico?

Messaggioda ciudadhabana » 24/08/2018, 9:20

Wachi ha scritto:Carissimi,

vi scrivo per chiedervi un'opinione da esperti circa la mia recentissima esperienza cubana.

Ho avuto una breve storia con un ragazzo cubano a cuba, il quale ho avuto modo di conoscere piuttosto bene visto che é durata quasi 3 mesi.
E' un bravo ragazzo, ma per divergenze culturali e di carattere ho deciso di lasciarlo e di non tornare più a Cuba.

Vorrei aiutarlo a lasciare l'isola. E mi sembra che l'unica opzione sicura sia il matrimonio (correggetemi se sbaglio).

Mettendo da parte l'aspetto romantico della faccenda (l'ho lasciato), stavo prendendo in considerazione il matrimonio puramente burocratico, con il solo scopo di aiutarlo a lasciare l'isola e la sua situazione.

Preciso che, per convinzioni personali, io non penso di contrarre matrimonio in generale nella vita, perchè non credo nell'istituzione del matrimonio.
Lui si è dichiarato disposto a chiedere un prestito ad un amico italiano per finanziare le spese del matrimonio e, lo stesso amico, una volta in Italia, gli darebbe casa e lavoro (col quale ripagherebbe le spese del matrimonio).

Anche se il contratto matrimoniale recita l'opposto, l'idea sarebbe quella di prestare il mio nome senza prendere nei suoi confronti nessuna responsabilità materiale/economica, quindi: regime di separazione dei beni, case distinte, non lo manterrei ecc ecc
Poi, una volta ottenuta la cittadinanza italiana, si potrebbe procedere ad un eventuale divorzio...

Avete qualche consiglio a riguardo?
Conoscete qualcuno che abbia contratto un matrimonio "burocratico"?

SALUTI!

Perchè il matrimonio per farlo venire in Italia (cosa, a mio avviso, da evitare nel modo più assoluto)?
Se quell'amico italiano è disposto a dargli casa e lavoro perchè non lo invita ufficialmente lui?
Al limite, potresti inviare al tuo amico cubano i soldi per il viaggio e/o per il passaporto.
Anche se si fregasse i tuoi soldi senza muoversi dall'Isola (cosa, sempre a mio avviso, altamente probabile), in qualche modo avresti comunque assolto la tua missione umanitaria (se proprio la ritieni necessaria).
Altrimenti lascia perdere.
E' molto semplice. ..i°°
Avatar utente
ciudadhabana
Camajan
Camajan
 
Messaggi: 5275
Iscritto il: 26/02/2010, 19:28

Re: Matrimonio burocratico?

Messaggioda edoardo » 24/08/2018, 17:30

Wachi ha scritto:Carissimi,

vi scrivo per chiedervi un'opinione da esperti circa la mia recentissima esperienza cubana.

Ho avuto una breve storia con un ragazzo cubano a cuba, il quale ho avuto modo di conoscere piuttosto bene visto che é durata quasi 3 mesi.
E' un bravo ragazzo, ma per divergenze culturali e di carattere ho deciso di lasciarlo e di non tornare più a Cuba.

Vorrei aiutarlo a lasciare l'isola. E mi sembra che l'unica opzione sicura sia il matrimonio (correggetemi se sbaglio).

Mettendo da parte l'aspetto romantico della faccenda (l'ho lasciato), stavo prendendo in considerazione il matrimonio puramente burocratico, con il solo scopo di aiutarlo a lasciare l'isola e la sua situazione.

Preciso che, per convinzioni personali, io non penso di contrarre matrimonio in generale nella vita, perchè non credo nell'istituzione del matrimonio.
Lui si è dichiarato disposto a chiedere un prestito ad un amico italiano per finanziare le spese del matrimonio e, lo stesso amico, una volta in Italia, gli darebbe casa e lavoro (col quale ripagherebbe le spese del matrimonio).

Anche se il contratto matrimoniale recita l'opposto, l'idea sarebbe quella di prestare il mio nome senza prendere nei suoi confronti nessuna responsabilità materiale/economica, quindi: regime di separazione dei beni, case distinte, non lo manterrei ecc ecc
Poi, una volta ottenuta la cittadinanza italiana, si potrebbe procedere ad un eventuale divorzio...

Avete qualche consiglio a riguardo?
Conoscete qualcuno che abbia contratto un matrimonio "burocratico"?

SALUTI!

quello che vuoi fare è favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e ti aspetti pure che noi diventiamo tuoi complici. rimosso dall'admin
edoardo
Utente
Utente
 
Messaggi: 199
Iscritto il: 21/07/2015, 13:32

Re: Matrimonio burocratico?

Messaggioda CHIVIRICO » 24/08/2018, 18:29

Confermo quanto detto da ciudadhabana circa la follia di un matrimonio con conseguenze legali e eventuali successive pretese economiche e rotture di palle. Unica soluzione è che l' amico italiano provi ad assumere il Cubano attraverso le procedure standard per extracomunitari, o un permesso turistico a tempo limitato per un viaggio.
Ah Edoardo, hai dimostrato x l'ennesima volta la tua inutilità nel forum, luogo da sempre di racconti di viaggio, confronto di esperienze, novità, avventure. Dimostri così facendo di essere solo uno con grossi problemi personali da risolvere. AUGURI
CHIVIRICO
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 29/05/2013, 12:02

Re: Matrimonio burocratico?

Messaggioda cojimar » 25/08/2018, 1:27

ciudadhabana ha scritto:
Wachi ha scritto:Carissimi,

vi scrivo per chiedervi un'opinione da esperti circa la mia recentissima esperienza cubana.

Ho avuto una breve storia con un ragazzo cubano a cuba, il quale ho avuto modo di conoscere piuttosto bene visto che é durata quasi 3 mesi.
E' un bravo ragazzo, ma per divergenze culturali e di carattere ho deciso di lasciarlo e di non tornare più a Cuba.

Vorrei aiutarlo a lasciare l'isola. E mi sembra che l'unica opzione sicura sia il matrimonio (correggetemi se sbaglio).

Mettendo da parte l'aspetto romantico della faccenda (l'ho lasciato), stavo prendendo in considerazione il matrimonio puramente burocratico, con il solo scopo di aiutarlo a lasciare l'isola e la sua situazione.

Preciso che, per convinzioni personali, io non penso di contrarre matrimonio in generale nella vita, perchè non credo nell'istituzione del matrimonio.
Lui si è dichiarato disposto a chiedere un prestito ad un amico italiano per finanziare le spese del matrimonio e, lo stesso amico, una volta in Italia, gli darebbe casa e lavoro (col quale ripagherebbe le spese del matrimonio).

Anche se il contratto matrimoniale recita l'opposto, l'idea sarebbe quella di prestare il mio nome senza prendere nei suoi confronti nessuna responsabilità materiale/economica, quindi: regime di separazione dei beni, case distinte, non lo manterrei ecc ecc
Poi, una volta ottenuta la cittadinanza italiana, si potrebbe procedere ad un eventuale divorzio...

Avete qualche consiglio a riguardo?
Conoscete qualcuno che abbia contratto un matrimonio "burocratico"?

SALUTI!

Perchè il matrimonio per farlo venire in Italia (cosa, a mio avviso, da evitare nel modo più assoluto)?
Se quell'amico italiano è disposto a dargli casa e lavoro perchè non lo invita ufficialmente lui?
Al limite, potresti inviare al tuo amico cubano i soldi per il viaggio e/o per il passaporto.
Anche se si fregasse i tuoi soldi senza muoversi dall'Isola (cosa, sempre a mio avviso, altamente probabile), in qualche modo avresti comunque assolto la tua missione umanitaria (se proprio la ritieni necessaria).
Altrimenti lascia perdere.
E' molto semplice. ..i°°

Concordo con ciudad.......matrimonio sotto ogni forma con cubani/e da evitare come la peste.....sono cazzi da cacare sempre!Se il suo amico lo assumerebbe perchè nn gli fa un invito con visto lavorativo?Mi sembra molto piu semplice....magari gli paga anche il biglietto.....
cojimar
Utente
Utente
 
Messaggi: 973
Iscritto il: 31/12/2011, 18:10

Re: Matrimonio burocratico?

Messaggioda tazzina » 25/08/2018, 14:33

Ciao sono italiana e sposata dal 2016 con un cubano " x amore forse solo da parte mia" e già cosi' sono cazzi amari in tutti i sensi, figuriamoci se fosse stato burocratico......Davvero non lo fare se proprio lo vuoi aiutare ti o il suo amico fate invito turistico e poi una volta qui' l'amicoo puo' assumere
Tu non eres mi mundo....pero eres lo que mas quiero en el mundo.....
Avatar utente
tazzina
Utente
Utente
 
Messaggi: 844
Iscritto il: 06/10/2011, 13:55
Località: Legnano

Re: Matrimonio burocratico?

Messaggioda edoardo » 26/08/2018, 19:49

CHIVIRICO ha scritto:Confermo quanto detto da ciudadhabana circa la follia di un matrimonio con conseguenze legali e eventuali successive pretese economiche e rotture di palle. Unica soluzione è che l' amico italiano provi ad assumere il Cubano attraverso le procedure standard per extracomunitari, o un permesso turistico a tempo limitato per un viaggio.
Ah Edoardo, hai dimostrato x l'ennesima volta la tua inutilità nel forum, luogo da sempre di racconti di viaggio, confronto di esperienze, novità, avventure. Dimostri così facendo di essere solo uno con grossi problemi personali da risolvere. AUGURI


certo, io ho i problemi, mentre uno/a che si sposa una cubana/o invece sta benissimo.
rimosso dall'admin
edoardo
Utente
Utente
 
Messaggi: 199
Iscritto il: 21/07/2015, 13:32

Re: Matrimonio burocratico?

Messaggioda CHIVIRICO » 27/08/2018, 10:05

Edoardo sei propria una scorregia di essere umano. Ti avessi tra le mani ti strizzerei come un limone. Per la tua patologia esistono i neuropsichiatri mezza sega
CHIVIRICO
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 29/05/2013, 12:02

Re: Matrimonio burocratico?

Messaggioda edoardo » 27/08/2018, 10:17

CHIVIRICO ha scritto:Edoardo sei propria una scorregia di essere umano. Ti avessi tra le mani ti strizzerei come un limone. Per la tua patologia esistono i neuropsichiatri mezza sega



ti strizzerei come un limone mi mancava. sei fantasioso. rimosso dall'admin
edoardo
Utente
Utente
 
Messaggi: 199
Iscritto il: 21/07/2015, 13:32

Re: Matrimonio burocratico?

Messaggioda CHIVIRICO » 27/08/2018, 10:51

Capisco da come socializzi che non hai una vita sociale in Italia e pertanto se uno come te viaggia a Cuba poi ne rimane traumatizzato e rientra ancora più frustrato. Ma da moralizzatore nei tuoi interventi sul forum a killer chiudi il tuo percorso naturale di vita in questo mondo difficile per te. Simpaticamente concludo: Yo te busco y despues te tomo como un batido de guayaba... Ola Killer
CHIVIRICO
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 29/05/2013, 12:02

Prossimo

Torna a Tematiche generali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron