Perché la gente finisce a Cuba.

Di tutto un po' su Cuba

Moderatori: bambolino, mircocubano

Re: Perché la gente finisce a Cuba.

Messaggioda edoardo » 26/02/2018, 20:43

tstudent ha scritto:Bravo Oigo. Hai scritto delle belle parole, degne di una bella persona quale sei. E non ho bisogno di vedere la tua faccia per capirlo.
Se posso permettermi ho un solo appunto al tuo scritto: non c'e' alcun motivo di scusarsi cosi' tanto. Il tuo messaggio e' forte, chiaro e soprattutto giusto!

Mi piacerebbe ora fare qualche ulteriore considerazione.

In generale ritengo l'empatia una qualita' indispensabile in una societa' degna di definirsi tale. Cosi' come sono molto critico con il ragioniere (nulla di personale, critico i messaggi di cui e' portatore), allo stesso tempo sono estremamente empatico nei confronti della sua persona. Penso sia cosa buona e giusta provare ad immaginare la sua situazione di vita.

Da quello che scrive, tutti ci siamo fatti un'idea chiara su chi sia il ragioniere, che genere di vita abbia vissuto, con che modelli educativi si sia confrontato.
Si evince chiaramente che ci troviamo dinanzi ad una persona che non sa cosa voglia dire leggere un libro ( e non parlo di titoli scolastici), una persona piegata in due dalla vita, dalla miseria....una persona che con ogni probabilita' ha preso parecchi calci in culo.
Ha vissuto nell'ambiente che ha vissuto, ha ricevuto l'educazione che ha ricevuto, ha avuto i modelli che ha avuto ed oggi si ritrova ad essere cosi'. Un essere rozzo, incapace di controllare i propri istinti e totalmente incentrato su se stesso.
Ma e' inutile dargli contro. Il ragioniere oggi e' quello che e'. Non si puo' pretendere da lui che cambi. E' tardi.

Quello che pero' mi fa' specie sono tutti gli altri.
Una cosa e' la tolleranza e comprensione umana del personaggio altro e' sonnecchiare su certi messaggi che passano, o meglio che lui vorrebbe far passare.

E si perche' il nostro ragioniere non e' uno che si limita a vivere i suoi vizi e contraddizioni in silenzio ed umilta', ma e' uno che pretende di dare consigli , di insegnare agli altri come si trionfa (sue parole). E' uno che quindi si sente un vincente, un trionfatore.... e qui abbiamo un problema Signori.

Sui suoi messaggi da "trionfatore" e' sbagliato stare zitti, e mi rivolgo al forum intero.
Ma che messaggi vogliamo che passino in questo forum? Forum che magari viene letto da molte persone anche senza che si iscrivano....

Ribadisco una cosa e' la comprensione umana del personaggio e della sua situazione difficile, altro e' il tollerare certi messaggi o meglio i valori che stanno dietro a certi messaggi.

Mi piacerebbe non essere l'unico a far notare che l'obiettivo della vita NON e' la minimizzazione del costo medio di una scopata.
Il nostro lupo mannaro ripete come un disco rotto che "i conti a lui tornano alla grande". Ma esattamente a quali conti si riferisce? L'essersi trombato qualche migliaio di disperate essendo stato bravo a minimizzarne il costo? E' questo il trionfo della vita?

Una vita passata a posare l'uccello da una favelada all'altra e' una vita senza amore e senza senso!!!

Capisco le tentazioni , la debolezza dell'essere umano, le difficolta' della vita, etc
Ma mi incazzo a fronte di una totale mancanza di autocritica. ANZI addirittura si pretende di dare consigli su facebook per formare le nuove generazioni di disperati ed esseri vuoti.
Ragioniere, per curiosita', ma cosa esattamente ti fa' ritenere di avere i titoli per dare consigli di vita alle persone? Cioe' uno dovrebbe seguire i tuoi consigli per cosa? Per ritrovarsi poi con una vita come la tua? Ovvero povero ai limiti del'indigenza, con una famiglia dove (non vogliamo farci i fatti tuoi, ma sei tu che ce li descrivi) e' davvero impressionante il degrado morale e culturale.....meglio non averla una famiglia piuttosto che esser messi cosi'.
E tu trovi anche l'arroganza e la sicumera di pretendere di insegnare il verbo agli altri? Uno semmai dovrebbe vedere i tuoi consigli come il decalogo delle cose assolutamente da non fare , o seguirli all'incontrario, proprio per ridurre al minimo il rischio di ritrovarsi un giorno come te..... se i tuoi consigli hanno avuto questi risultati su di te meglio starne alla larga!

Comprensione umana e tolleranza si, ma l'arroganza va contrastata soprattutto quando vengono lanciati dei messaggi non consoni ad un vivere civile e soprattutto non degni di un essere umano con la maiuscola....obiettivo a cui dovremmo tutti tendere come genere.

Capitolo moglie del ragio.
Confesso che anche io, come Oigo, quando il ragio ci ha raccontato che ritornera' a Cuba per un intero mese mi sono subito chiesto : si ma la moglie?

A proposito del rispetto della persona e della dignita' umana su cui tutti ci diciamo d'accordo. Non e' uno slogan teorico e che vale solo per gli altri. Dovrebbe essere un qualcosa che si traduce in atti concreti.
Confesso che mi piacerebbe molto ascoltare l'opinione della signora fantozzi.
Vorrei chiederle cosa ne pensa del comportamento del marito. E' felice della sua vita? Se tornasse indietro lo risposerebbe? Si sente rispettata come donna?. E' felice dell'educazione e dei valori con cui stanno venendo su i suoi bambini?

Ma io non mi fermo alla signora fantozzi. La mia fantasia "malata" va oltre.
Sara' una mia deformazione, ma io non posso neppure fare a meno di pensare ed interrogarmi sulla negretta che l'aspetta a Cuba (e di cui tutti abbiamo visto la foto da lui gentilmente messa a disposizione).

Quali sono le sue aspettative (della negretta)? I suoi desideri? Le sue motivazioni? Le sue speranze? E' consapevole della sciagura che le sta per cadere addosso o il solito eccesso di ottimismo 'a la cubana' la porta a considerare meno probabili eventi per lei nefasti?

Non posso fare a meno di chiedermi perche' una ragazza cubana (mi e' sembrato tutto sommato anche giovane) debba bramare di accoppiarsi cagnescamente con uno malaticcio, esageratamente brutto e seriamente povero come il ragioniere. Senza offesa ragioniere, non c'e' nulla di offensivo nella realta', di cui devi essere sempre fiero. Ma l'oggetto dei miei pensieri adesso e' la negretta. Che motivazione puo' avere ad accoppiarsi con uno messo nelle condizioni del ragioniere? Do' per scontato che non si stia parlando di una professionale sciammeria a pagamento perche' ci ha piu' volte raccontato che non va a pagamento.
L'unica spiegazione che riesco a darmi e' che il furbo lupo mannaro (come ha gia' fatto in passato per sue molteplici ed in fondo orgogliose ammissioni), sfruttando il suo status di Yuma, le abbia furbescamente prospettato dei vantaggi....rigorosamente generici al punto tale da poterli poi negare o fortemente ridurre. Insomma se la sta inculando moralmente prima e fisicamente poi.

Ribadisco per l'ennesima ed ultima volta.
Comprensione umana per il ragioniere. Non possiamo aspettarci che cambi. Non ne avrebbe ne' la forza fisica ne' mentale. E' tardi.
Ma mi aspetto che tutti gli altri che lo leggono non chiudano gli occhi a fronte di certi messaggi che che puzzano di degrado e mancanza totale di rispetto umano da chilometri di distanza.

Una cosa e' divertirsi, la sana gozadera cubana, altro il degrado fisico e morale.

Facciamo quello che ci fa' stare bene, ma il rispetto VERO per il prossimo deve essere il nostro faro, il nostro valore numero 1 ... persino quando il prossimo non rispetta noi perche' non si risponde ad un errore con un altro errore di segno contrario.

Non ci siamo evoluti per miliardi di anni per ridurci in questo stato e sono certo che il destino del genere umano sara' luminoso. Siamo si dei coglioni, ma alla fine impariamo dagli errori e tendiamo a migliorare. E' la natura che svolge il suo intransigente compito evolutivo. Il trend della storia ci dimostra questo.


la natura ha smesso da tempo di svolgere il suo compito nell'evoluzione dell'uomo e della società. ciò che oggi provoca i cambiamenti nell'uomo e nella società sono la tecnologia e la cultura. e sono cambiamenti rapidissimi, che l'uomo subisce senza avere il tempo di adeguarsi ad essi. e infatti l'uomo è sempre più frustrato e disperato. non vedo nulla di luminoso in questo cammino evolutivo. la storia dell'uomo è sempre stata una storia in cui l'uomo viveva in armonia con la natura, ma oggi l'uomo è in guerra con la natura. la inquina, la distrugge, la ignora. i bambini nati oggi diventeranno adulti senza mai essersi arrampicati su un albero. probabilmente tra 100 anni i bambini saranno progettati in laboratorio come robot. la natura non controlla più l'evoluzione e non mi sembra che l'uomo abbia tratto dei gran vantaggi. basta vedere quanti casi di depressione ci sono, quanti casi di violenze assurde e anche, diciamolo, comportamenti esagerati. come quello del ragioniere, che sicuramente manifesta un bisogno sessuale inconsueto. ma ciò non lo distingue da te o me o chiunque altro. lui è una vittima di questa società come te o me. solo che lui cerca di liberarsi scopando a più non posso (senza fare del male a nessuno), mentre altri lo fanno in altri modi: chi con il lavoro, chi con lo sport, chi, come qui sul blog, abbracciando improbabili cause femministe.
edoardo
Utente
Utente
 
Messaggi: 187
Iscritto il: 21/07/2015, 13:32

Re: Perché la gente finisce a Cuba.

Messaggioda ragioniere » 26/02/2018, 20:50

edoardo ha scritto:Riguardo alla prima accusa, quella di parlare male di cuba e dei cubani, ti è sfuggito un particolare. il ragioniere, parlando male di cubane e dei cubani, non ha mai omesso di parlare bene di alcuni cubani in particolari. Quando il ragioniere parlava male di cuba in generale, in realtà dimostrava l'amore che aveva per cuba e i cubani. Infatti il ragioniere ha criticato la cuba inefficiente e truffaldina creata dalla dittatura. Ma questo non vuol dire parlare male di cuba. Vuol dire esattamente l'opposto: amare cuba e i cubani così tanto da desiderare per loro la libertà di vivere con meno miseria e meno necessità di truffare il prossimo.

giusto
io non parlavo male dei cubani, anzi li ringrazio sempre tanto, specialmente le donne, perche mi hanno dato tanto :smt023
io parlo male della dittatura, della dittatura e ancora della ditattura, di leggi del cavolo e di prezzi da ladrocinio, che purtroppo
penalizzano e non poco i cubani stessi :smt023



Riguardo all'accusa di vantarsi delle sue mirabolanti imprese sessuali con cubane bisognose, ti sfugge un altro particolare: il ragioniere scopa donne quarantenni non particolarmente avvenenti, e le scopa perché a loro piace il suo cazzo. È vero che a volte scopa anche donne giovani e belle, ma non si capisce perché tu debba prenderti la briga di scrivere un post di denuncia lungo una pagina perché un quarantenne ha scopato a pagamento delle ventenni.

in effetti trombo per lo piu donne facoltose e della mia eta, e vero che oggi ho una ragazza di 23 anni, che mi vuole bene, si sta laureando in medicina :wink: magari esiste anche l´idea di sposarsi un buon partito, e chi lo nega, ma cmq non faccio nulla di
male, io vado a cuba per lei, mi godo lei, e quel poco che mi interessa, senza fare del male a nessuno ´
Ovviamente se trovo una piscina cara a 40 cuc la critico e non ci vado, cosi come tante altre cose, non per forza deve piacermi tutto :smt023



Riguardo all'accusa di tradire la moglie, be', devo dire che è un'accusa alquanto bizzarra, visto che secondo le statistiche il 58% degli uomini ha ammesso un tradimento. Ma se poi la moglie è a conoscenza del tradimento, per definizione non si tratta neppure più di un tradimento. Quindi di cosa stiamo parlando? Del fatto che come al solito vorresti decidere tu cosa è meglio per il diretto interessato?

non tradisco nessuno credimi, anche perche come giustificherei mesi a cuba :-D e da solo, semplicemente che a volte nella vita si scende a compromessi, ma anche se un uomo tradisse la moglie, posso pure capire che sia dal punto di vista cattolico censurabile, ma da qui a aprire topic verso uno sconosciuto, una persona che non conosci, una persona che non ti ha fatto nulla e che vive cuba e la sua vita come piu gli piace, ce ne dovrebbe correre....

Qualcuno addirittura pretende che dovrei vivere la mia cuba o la mia vita come piace a loro, :-D incredibile, non ci si rende conto che ognuno ha i suoi gusti ed esigenze ed e felice a modo suo...

Hai capito bene che io ringrazio le cubane e i cubani di buona indole, sono molto agradecido, perche ho avuto tanto, ma parlo sempre esolo di quel 0 % di cuba che a me interessa e dove io mi muovo :smt023
Immagine

La mia e solo un opinione, chi la pensa diversamente non sbaglia mica (cit. Totonnus)
Avatar utente
ragioniere
Camajan
Camajan
 
Messaggi: 17725
Iscritto il: 19/12/2008, 20:12

Re: Perché la gente finisce a Cuba.

Messaggioda ragioniere » 26/02/2018, 21:01

Cmq Edoardo

la prima cosa da capire, e che cuba non ha nulla da offrire a un italiano, praticamente la sardegna, la puglia, la sicilia hanno cento volte di piu da offrire, e 1000 posti nel mondo decisamente di piu.

Nel senso che al limite ci vai una volta, ma per un italiano vi sono cmq 100 posti migliori, e non ci torni piu


chi torna lo fa quasi sempre per il sesso facile o perche crede si e innamorato.. capita volta su 1000 che sia amore... mas quelle sono le ragioni... poi la gente accampa cento scuse diverse per giustiFICARE i viaggi

Un paese che strutturalente non ha nulla, e le poche cose che ha, sono care, e spesso di mediocre qualita, sulla gente che dire, fa buon viso a cattivo gioco, ti sorridono percche sono li, una volta in italia 9 su 10 nemmeno ti cagano, ed e la stessa cosa se vai a vivere a cuba come loro e cioe con 2-3 dollari al giorno... muori dannato e di seghe.----

Cuba puo piacere o meno, ognuno puo trovarvi il suo paradiso, io ci torno semplicemente per tornaconto personale e non perche credo sia il paradiso, intendiamoci, i cubani non sono ne migliori ne peggiori di altri, sono gente come tutte le altre, con brave e cattive persone, ma se le cubane non mollavano la figa, nessuno parlava del contorno---

Poi si puo dire il ragioniere sta scrivendo inesattezze o baggianate, e ci puo stare... io la vedo cosi,e vivo cuba come un business, e cioe un prendere e un dare e sinche credo mi conviene, ci torno
Immagine

La mia e solo un opinione, chi la pensa diversamente non sbaglia mica (cit. Totonnus)
Avatar utente
ragioniere
Camajan
Camajan
 
Messaggi: 17725
Iscritto il: 19/12/2008, 20:12

Re: Perché la gente finisce a Cuba.

Messaggioda edoardo » 27/02/2018, 12:32

ragioniere ha scritto:Cmq Edoardo

la prima cosa da capire, e che cuba non ha nulla da offrire a un italiano, praticamente la sardegna, la puglia, la sicilia hanno cento volte di piu da offrire, e 1000 posti nel mondo decisamente di piu.

Nel senso che al limite ci vai una volta, ma per un italiano vi sono cmq 100 posti migliori, e non ci torni piu


chi torna lo fa quasi sempre per il sesso facile o perche crede si e innamorato.. capita volta su 1000 che sia amore... mas quelle sono le ragioni... poi la gente accampa cento scuse diverse per giustiFICARE i viaggi

Un paese che strutturalente non ha nulla, e le poche cose che ha, sono care, e spesso di mediocre qualita, sulla gente che dire, fa buon viso a cattivo gioco, ti sorridono percche sono li, una volta in italia 9 su 10 nemmeno ti cagano, ed e la stessa cosa se vai a vivere a cuba come loro e cioe con 2-3 dollari al giorno... muori dannato e di seghe.----

Cuba puo piacere o meno, ognuno puo trovarvi il suo paradiso, io ci torno semplicemente per tornaconto personale e non perche credo sia il paradiso, intendiamoci, i cubani non sono ne migliori ne peggiori di altri, sono gente come tutte le altre, con brave e cattive persone, ma se le cubane non mollavano la figa, nessuno parlava del contorno---

Poi si puo dire il ragioniere sta scrivendo inesattezze o baggianate, e ci puo stare... io la vedo cosi,e vivo cuba come un business, e cioe un prendere e un dare e sinche credo mi conviene, ci torno


Io non credo che la gente vada a cuba per il sesso facile. il sesso facile lo trovi ovunque e a meno prezzo. penso che la gente vada a cuba perchè oltre al sesso ama il contorno che offre cuba (musica cubana, che io odio). della gente ci va invece con la speranza di trovare una compagna. e questo è possibile se trovi una cubana a cui non fai schifo fisicamente e alla quale offri effettivamente stabilità economica. magari non sarà vero amore da parte di lei, ma potrà essere affetto sincero, e tanto può bastare.
edoardo
Utente
Utente
 
Messaggi: 187
Iscritto il: 21/07/2015, 13:32

Re: Perché la gente finisce a Cuba.

Messaggioda Pasquale65 » 27/02/2018, 13:51

Caro Edoardo,
in parte è vero e in parte no, direi al 50%
Concordo pienamente sul fatto che a prostitute, perché di questo si tratta, si possa andare quì in Europa più o meno legalmente, mi pare eccetto Italia e Francia, per il resto la Cubana o la Brasiliana o la Sudamericana la trovi quì a Roma come a Milano o anche in posti più reconditi della nostra Bella e Amata Italia.
La differenza è che a Cuba le corteggi(per finta), gli offri il pranzo o la cena(perchè hanno poco da mangiare), gli regali abbigliamento o cose che gli possono servire per SOPRAVVIVERE perché di quello si tratta.
A meno che uno non sia Raul Bova,o Brad Pitt, e sia uno normale come me insomma, c'è un prezzo da pagare.
Siempre.
Pasquale65
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 16
Iscritto il: 20/02/2018, 17:01
Località: Roma

Re: Perché la gente finisce a Cuba.

Messaggioda ragioniere » 27/02/2018, 13:52

edoardo ha scritto:Io non credo che la gente vada a cuba per il sesso facile. il sesso facile lo trovi ovunque e a meno prezzo. penso che la gente vada a cuba perchè oltre al sesso ama il contorno che offre cuba (musica cubana, che io odio). della gente ci va invece con la speranza di trovare una compagna. e questo è possibile se trovi una cubana a cui non fai schifo fisicamente e alla quale offri effettivamente stabilità economica. magari non sarà vero amore da parte di lei, ma potrà essere affetto sincero, e tanto può bastare.



io parlo prima di tutto per me, senza ovviamente dedicare topic a nessuno, se hanno motivi diversi dai miei, ho una vita talmente intensa che manco ho tempo per pensare a cosa vanno a farci gli altri

io sinche riesco a farmi 4 settimane, volo incluso, e rimanere sotto i 1000 euro, mi tornano i conti, ho casa, ho chi mi serve e riverisce, so quello che voglio, e amen----

Quindi posso tranquillamente dire che ci vado per tornaconti personali, perche mi costa poco, e perche qualche persona che ho a cuba mi sta a cuore... tolto questo il resto mi interessa poco e potrei benissimo vivere senza o trovarlo in italia...

Io come te odio la musica cubana, non mi piace nemmeno un artista, del resto dove sta scritto che se vai in un posto deve piacerti tutto, quindi a cuba come altrove, mi prendo quello che mi interessa, e amen

Sulle donne la vedo come te, io non pago, nel momento che andrei a pagare, un mese ti costa 5000 euro, come fanno tanti, allora pur non criticando chi lo fa :smt023 io con certe cifre cuccherei anche qua alla grande :smt023

Quindi cerco come ben dici sempre di trovare donne che non muoiono di fame, che hanno una certa preparazione, e che magari oltre a miglorare la loro vita cercano anche un compagno piu o meno adeguato,,, quando non succedera piu, semplicemente non cerchero piu e mi fermo

Ma con il massimo rispetto per cuba, per le cubane e per chi magari ci va per altri motivi :smt023
Immagine

La mia e solo un opinione, chi la pensa diversamente non sbaglia mica (cit. Totonnus)
Avatar utente
ragioniere
Camajan
Camajan
 
Messaggi: 17725
Iscritto il: 19/12/2008, 20:12

Re: Perché la gente finisce a Cuba.

Messaggioda Pasquale65 » 27/02/2018, 16:43

ragioniere ha scritto:
edoardo ha scritto:Io non credo che la gente vada a cuba per il sesso facile. il sesso facile lo trovi ovunque e a meno prezzo. penso che la gente vada a cuba perchè oltre al sesso ama il contorno che offre cuba (musica cubana, che io odio). della gente ci va invece con la speranza di trovare una compagna. e questo è possibile se trovi una cubana a cui non fai schifo fisicamente e alla quale offri effettivamente stabilità economica. magari non sarà vero amore da parte di lei, ma potrà essere affetto sincero, e tanto può bastare.



io parlo prima di tutto per me, senza ovviamente dedicare topic a nessuno, se hanno motivi diversi dai miei, ho una vita talmente intensa che manco ho tempo per pensare a cosa vanno a farci gli altri

io sinche riesco a farmi 4 settimane, volo incluso, e rimanere sotto i 1000 euro, mi tornano i conti, ho casa, ho chi mi serve e riverisce, so quello che voglio, e amen----

Quindi posso tranquillamente dire che ci vado per tornaconti personali, perche mi costa poco, e perche qualche persona che ho a cuba mi sta a cuore... tolto questo il resto mi interessa poco e potrei benissimo vivere senza o trovarlo in italia...

Io come te odio la musica cubana, non mi piace nemmeno un artista, del resto dove sta scritto che se vai in un posto deve piacerti tutto, quindi a cuba come altrove, mi prendo quello che mi interessa, e amen

Sulle donne la vedo come te, io non pago, nel momento che andrei a pagare, un mese ti costa 5000 euro, come fanno tanti, allora pur non criticando chi lo fa :smt023 io con certe cifre cuccherei anche qua alla grande :smt023

Quindi cerco come ben dici sempre di trovare donne che non muoiono di fame, che hanno una certa preparazione, e che magari oltre a miglorare la loro vita cercano anche un compagno piu o meno adeguato,,, quando non succedera piu, semplicemente non cerchero piu e mi fermo

Ma con il massimo rispetto per cuba, per le cubane e per chi magari ci va per altri motivi :smt023


Egregio Ragioniere,
Pur non conoscendoti credo tu abbia "rettificato il tiro" e quindi comincio a seguire il tuo ragionato, pur non essendo venuto a Cuba e quindi non conoscendo la realtà locale non posso dire nulla a riguardo se non per sentito dire e per i racconti della mia amada tunera quì a Roma.
Certo il documentario che ho visto per ben 2 volte su Netflix Cuba and Cameramen mi ha scioccato e lasciato veramente basito, ma quando chiedo alla comunità Cubana se veramente è così loro mi dicono che è peggio.
L'ho già scritto ma la mia compagna mi dice che quando andremo a Cuba non mi lascerà mai solo, mai, il perché dice lo sa lei ma io ho letto e ho amici che a Cuba ci vanno e il motivo lo conosco benissimo.
Ma il problema sta oltre secondo me, il fatto che ci siano donne pronte a fare sesso o se vogliamo predisposte per motivi di sopravvivenza, non significa che io mi cali subito subito i pantaloni, non funziona così e non sono ipocrita, prima di andare a letto devo parlare con una persona, mi deve piacere a livello intellettuale(di involucri ce ne sono a migliaia), deve condividere l'arte e la musica, i colori e la passione per il cibo e deve sapere cucinare.
La posso trovare dappertutto e non necessariamente a Cuba, anzi, al contrario qui ce ne una vasta scelta.
Ho sentito di tutto e un po, di gente che aiuta le cubane con delle prepagate e gli invia denaro ogni tanto, altri che gli fanno dei regali, e potrei continuare ma la stessa cosa funziona anche qui in questa logora Italia.
Un mio amico Sardo dice: pagando si ottiene tutto.... non sono d'accordo,il mio amore di tunera non mi chiede un centesimo, lavora duramente e si guadagna da vivere onestamente, e la conosco da tanti anni, per cui non sono tutte uguali.
Ma questo è il mio pensiero.
Pasquale65
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 16
Iscritto il: 20/02/2018, 17:01
Località: Roma

Re: Perché la gente finisce a Cuba.

Messaggioda ragioniere » 27/02/2018, 17:57

Pasquale65 ha scritto:
Egregio Ragioniere,
Pur non conoscendoti credo tu abbia "rettificato il tiro" e quindi comincio a seguire il tuo ragionato, pur non essendo venuto a Cuba e quindi non conoscendo la realtà locale non posso dire nulla a riguardo se non per sentito dire e per i racconti della mia amada tunera quì a Roma.

ah be io sono 28 anni che ci vado, ci ho vissuto per anni, ho studiato a cuba, mi sono sposato ho 3 figli, e quindi ho la mia cuba e la mia vita.... che si basa sulle mie conoscenze :wink: se dopo 28 anni ci torno, e segno che mi ci trovo ancora bene, nonostante i molti lati che giudico negativi



Certo il documentario che ho visto per ben 2 volte su Netflix Cuba and Cameramen mi ha scioccato e lasciato veramente basito, ma quando chiedo alla comunità Cubana se veramente è così loro mi dicono che è peggio.
L'ho già scritto ma la mia compagna mi dice che quando andremo a Cuba non mi lascerà mai solo, mai, il perché dice lo sa lei ma io ho letto e ho amici che a Cuba ci vanno e il motivo lo conosco benissimo.

ognuno fa come meglio credo, io a cuba voglio stare in santa pace e a chi non conviene che si tolga dai maroni, ho quasi 50 anni, e non so quanto mi rimane da vivere, ho la mia vita e la mia cuba e voglio solo essere lasciato in pace, beninteso che vale sia per cuba che per qualsiasi altro posto.... non credo a una reincarnazione, e quel che mi resta da vivere, sinche la salute lo permett, me lo vivo a modo mio :smt023



Ma il problema sta oltre secondo me, il fatto che ci siano donne pronte a fare sesso o se vogliamo predisposte per motivi di sopravvivenza, non significa che io mi cali subito subito i pantaloni, non funziona così e non sono ipocrita, prima di andare a letto devo parlare con una persona, mi deve piacere a livello intellettuale(di involucri ce ne sono a migliaia), deve condividere l'arte e la musica, i colori e la passione per il cibo e deve sapere cucinare.

ognuno ha i suoi gusti, io personalmente ho imparato che i miei gusti non devono essere quelli giusti, piacciono a me e tanto basta, poi altri avranno altri gusti, ci puo stare... a chi piace essere picchiato, a chi maltrattato, chi vuole 20 donne chi una sola... chi vuole una di 50 anni piu giovane, etc etc... ma non vale solo per cuba, vale per qualsiasi altro posto



La posso trovare dappertutto e non necessariamente a Cuba, anzi, al contrario qui ce ne una vasta scelta.

tu si, magari altri no, quindi si rispetta tanto chi la trova in italia tanto chi va a cuba o altrove, non tutti abbiamo la stessa facilita ne le stesse esigenze, quindi per me, tanto fai bene te che le trovi in italia, tanto fa bene chi non le trova in italia e si sposta altrove... chi sono io per credere che il mio modo di vivere sia quello giusto ??

Ho sentito di tutto e un po, di gente che aiuta le cubane con delle prepagate e gli invia denaro ogni tanto, altri che gli fanno dei regali, e potrei continuare ma la stessa cosa funziona anche qui in questa logora Italia.

Ci puo stare, io non lo faccio, ma non critico chi facendolo si dente felice, in fondo ... non e che mi tolgono nulla :smt023


Un mio amico Sardo dice: pagando si ottiene tutto.... non sono d'accordo,il mio amore di tunera non mi chiede un centesimo, lavora duramente e si guadagna da vivere onestamente, e la conosco da tanti anni, per cui non sono tutte uguali.
Ma questo è il mio pensiero.

un tuo amico sardo a cuba non ha nulla da cercare, visto che la sardegna offre 00 volte di piu che cuba e a costi inferiori e le fighe te le sbattono in faccia, io credo che un sardo che va a cuba e un coglione alla 80 potenza,... ma questo lo dico a te, in confidenza,.... detto questo alla fine se sono cosi ottusi me ne freega... andate pure a buttare soldi e sprecare tempo a cuba
Pagando, si ottiene tutto, anche in italia e alla stessa sardegna... ci sta mica bisogno di andare a cuba per andare a pagare ....
ma ripeto, ognuno faccia come meglio crede... non siamo uguali, non abbiamo le stesse esigenze, etc etc
Immagine

La mia e solo un opinione, chi la pensa diversamente non sbaglia mica (cit. Totonnus)
Avatar utente
ragioniere
Camajan
Camajan
 
Messaggi: 17725
Iscritto il: 19/12/2008, 20:12

Re: Perché la gente finisce a Cuba.

Messaggioda Guajiro. » 27/02/2018, 21:34

ragioniere ha scritto:chi torna lo fa quasi sempre per il sesso facile o perche crede si e innamorato.. capita (una) volta su 1000 che sia amore... mas quelle sono le ragioni... poi la gente accampa cento scuse diverse per giustiFICARE i viaggi

Azzz che culo... :-D deduco che da quanto scrivi questa volta è capitato a te..... ;-)
...la giovane zeudy araya,,,….e stata fortunata perche amo donne di cultura e tra centinaia che mi filano a cuba ho scelto lei .... no, niente soldi, niente promesse... per ora solo amore e vivere il presente...

Però mi devi spiegare perchè poi scrivi...
... io la vedo cosi,e vivo cuba come un business, e cioe un prendere e un dare e sinche credo mi conviene, ci torno

::fuma

PS: Suerte per la prossima operazione.... :smt023
¡¡¡¡ A Cuba todo es posible ...... nada está seguro !!!!
Avatar utente
Guajiro.
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 7387
Iscritto il: 20/03/2012, 19:03

Re: Perché la gente finisce a Cuba.

Messaggioda Pasquale65 » 01/03/2018, 13:58

Caro Ragioniere,
Io andrò a Las Tunas, sto già prenotando il biglietto per il prossimo anno a Febbraio, sicuramente "mi porterò il pranzo da casa" inteso come donna, e quindi come dice la mia donna: "da marcato a vista" scoprirò questo bellissimo stato e città.
Ribadisco un concetto, che forse non è chiaro ai più, l'uomo italiano e intendo il vero uomo o masculu come si dice dalla mie parti di origine, non si cala automaticamente le braghe alla prima occasione e specie uno come me.
Come giustamente dici tu, la prostituzione esiste anche qui e di tutti i tipi, per cui la scelta non si pone e non è assolutamente necessario venire a Cuba per trovare le Cubane o per cercare la prostituzione.
Io voglio sentire l'odore di Cuba, i colori, le spiaggie, i gusti del mangiare e lo stare assieme e socializzare, peccato solo che Cuba abbia poca storia e solo tanta revolution, ma si sa che quasi tutto il patrimonio storico è in Italia per cui mi farò bastare la bellezza dell'isola e le dolci spiagge e se posso l'ottimo ron del Cuba.
Ho avuto la fortuna di conoscere Cuba in italia e sopratutto una donna seria e onesta che non mi ha mai chiesto nulla e che lavora duramente in Italia da anni, e mi basta certamente, per cui il problema sesso non si pone.
Se posso dirlo: mangio lasagne ogni giorno.....

Un saluto
Pasquale65
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 16
Iscritto il: 20/02/2018, 17:01
Località: Roma

PrecedenteProssimo

Torna a Tematiche generali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite