Qui non funziona niente a parte il gel per il mio ciuffo blu

Di tutto un po' su Cuba

Moderatori: bambolino, mircocubano

Qui non funziona niente a parte il gel per il mio ciuffo blu

Messaggioda Oigo » 26/10/2017, 18:18

Come che con 10 pesos qui si può fare molta strada anche se sopra di un camion una volta la settimana tiro una vuelta nella civiltà e mi butto nella città tentacolare che già a vederla da lontano dalla carrettera central sembra chissà che cosa che poi non trovi nemmeno un tomate rotto. E’ il lato buono di vivere dove esiste solo la frutta di stagione però a volte stanca ma comunque che bene venga perché ho sempre cose da risolvere e se poi incontro qualche vecchio amico che vecchio vuole dire tutto, allora va bene così. Dormo come sempre in casa della su egra che felice si prende poi cura della bambina troppo cresciuta e io vado qui e la e trovo le mie cose che nel caso di oggi significa poco perché al mercato la plaza per fare esempio non ci stava il pomodoro e manco la col e solo fagiolini e fruta bomba, che poi non era quello che cercavo perché queste cose le trovo da me ma solo per dare l’idea no? Un mercato agropecuario tutto vuoto per il tempo cattivo credo e a parte il negrito amico mio che mi trova sempre la serra io mi domando cosa si compra la gente che non ci sta nulla. Amo la serra e la cucino nel sarten e poi la metto con olio aglio limone e origano, che mi ricorda quando ero bambino e con mio padre pescavo il pesce spada fronte a Scilla. Qui pescare è parola grande ma lui sempre mi trova quello che cerco e che non posso pescare io nelle mie battute la mattina presto, che poi è solo per passare il tempo. Pure nei posti soliti noti la dove si trovano sempre i compaesani miei le notizie sono sempre le stesse, niente ci passa di nuovo sotto a queste nuvole che adesso pioveggia un poco ogni giorno, e nuovi lacrimevoli amori che nascono e vecchi amori che finiscono con tanta e abbondante disperazione e interrogazioni sul perché non ci capiamo con queste genti che la colpa è sicuro loro. Uno che era tanto felice a modo suo è tornato a casa la sera, sua che poi è di lei, e la moglie ci ha detto che guarda che mi spiace però ho bisogno di sentirmi indipendente e io ti porto tanta gratitudine però non ti amo più e per il bene della famiglia e del bimbo forse che è meglio se viviamo tutti per conto nostro. E lui che non capisce e dice ma come dopo tutto quello che ho fatto per te e la casa e la moto che ci facevo pure le pizze nel patio e tutto questo tempo adesso mi metti fuori dalla porta e io che lo ascolto e dico tra me e vabbè e tutto quello che ti sei trombato nel frattempo lo vogliamo mettere ciccio bello e tutto quello che ha ingoiato la poveretta che fa, ce lo dimentichiamo? E sì perché il ragazzo si era fatto la moglie esotica ma la trattava come cosa sua e manco i soldi per un paio di scarpe ci dava e quando partiva per l’italia ci dava pochi dollari tranne che poi i soldi suoi se li spendeva in divertimento generale e così che dopo anni e anni di poco rispetto ci compra casa alla muchachita sua per viverci insieme perché manco residente riesce a essere e quella quando lui torna dalla vacanza italiana ci fa trovare dentro alla casa il figlio suo che aveva fatto anni prima col cubano e lui sapeva che ci stava ma ci stava di impiccio si vede. E così che gli dice che roba è questa qui e lei che ci risponde ma che cazzo credevi che se ti sta bene è così visto che mio figlio è sacro e se no prendi e te ne vai. Uomini così non valgono niente e infatti si uniscono tra loro per fare compagnia e non mi dispiace quando accadono queste rivincite, e infatti lui ha tolto le tende e adesso si aggiun ge al gruppo di quelli che dicono che le cubane sono tutte troie e vabbè questo è il problema dei turisti disperati e puniti dalla natura che arrivano qui allucinati dalla figa e pensano che come che hanno 4 euro nella tasca diventano come a dio e pensano che la gente di qui si vende all’uomo bianco per un vetro e una pietrina. Quelli stessi che poi dicono che pure le italiane sono complicate e poi scava scava e vai a scoprire che sono loro quelli falliti, poveracci comemierda che vengono qui che nessuno li conosce ma basta poco perché la loro puzza si sente da lontano. La maggiore parte dei turisti è così e non voglio dire tutti e che bello che poi trovano quello che meritano, come che qui non lo sanno che qui ci vengono troppi disperati in cerca di figa facile e barata. La falta de respeto ti punisce sempre nella vita. Gente che al paese loro forse non ci fanno caso nessuno tanta è la cacca ma che qui non passano inosservati come a quello romano che si tira dietro una ragazzina che a fatica avrà 18anni forse, secca secca ma già di lunga strada che già bestita di tutto un punto e che a 60 anni suonati con tanto di bis e lancio di fiori sul palco gira con la canottiera stretta stretta e il ciuffo di capelli colorato di azzurro scioking come i ragazzini. Un vecchio col ciuffo colorato di blu ma chi lo ammazza a questo? Un amico mi racconta che ciuffettino come già lo chiamano va sempre alla spiaggia e mette sotto all’ombrellone una grande bandiera italiana il poveraccio, e che poi quando ci portano la comida che lui da buon turista paga del tipo una langosta a 10 cuc con gioia grande dei jineteros che a me la vendono a 2 da portare a casa, dicevo che quando ci preparano la mesa in spiaggia come a un vero signore importante lui ci tira fuori dalla borsa le bottiglie di olio e aceto italiano e la tovaglia che si porta dietro che io penso che nemmeno totò il grande comico avrebbe avuto una idea così geniale per farci ridere la gente e ha pure un buco per mancanza di capelli dietro la capoccia, che nemmeno un pagliaccio ci avrebbe il coraggio di tanto senso del ridicolo. Che poi la tovagklina se la ripiega e la mette in borsa che se non lo si vede mica ci si crede. E queste genti non si danno conto che non valgono nulla, e che pretendete che solo perché vi scopate due puttane scassate vi devono tenere in considerazione? A beh loro danno un regalino mica sono puttane quelle con le quali ci si divertono come se io muchachita a 20 anni apro le gambe a te vecchio rimbambito con le grinze perché mi hai affascinato con i modi tuoi? Tutti a puttane però nessuno che lo dice e vabbè. Questa è la Cuba che ci piace a loro perché a casa loro manco li cani ci pisciano su un piede però tutti sono alla fine pronti a criticare che qui non ci funziona niente e alla tenda hay cola e il trasporte es malo y la pinga y la malanga e la cameriera al paladar è lenta e se ti fa male un dente sono cazzi senza azucar perché gli ospedali cubani sono l’anticamera della morte e che insomma qui è tutto un casino e non funziona nulla e speriamo che il regime cambi e arrivi il progresso che se metti che arrestano per sbaglio a qualche duno poi non ci sono garanzie di diritti civili e parlo dei tre italiani famosi però quando si trombano le minorenni mulate a 10 dollari Cuba diventa subito un paese meraviglioso nevvero eh? E si perché fino che si tratta di singar barato è tutto un paradiso e poi quando ti fanno vedere che non stai a casa tua e le regole sono diverse è tutto un indignarsi verdad? Ma tutti quanti poi sacan la cuenta che magari non lo dicono e dicono che si sono stancati di venire qui, che Cuba è cambiata e non è più quella di una volta che si è persa l’atmosfera e poi scavi pure qui e scopri altre storie, che l’amico mio Carlo che poi ci va a salvare le chiappe in qualche maniera me lo diceva di tanti turisti che si sono ritrovati in una stanzetta con la faccia stravolta gonfia di sberle e un foglio di via per sempre se ci va bene, a tutti ci capita prima poi questo è sicuro solo che loro non lo dicono. E vabbè. Comunque ho comprato la serra a 35 pesos la libbra e non la facevo così cara però piove un poco ancora e pescare si è fatto difficile in questi giorni ma con 30 libbre nella borsa frigo sto tranquillo, poi ci compro due fiori alla mia moglie e ce li porto e poi torno a casa domani che la vita continua. Continua anche per qualche italiano che è tornato a casa dopo anni di tentativi andati a male di fare l’imprenditore imparato a Cuba, mi dispiace e dico il vero perché si tratta di bravi figlioli solo che però si potrebbe parlare per settimane intere ma qui non ci sta lo spazio per le improvvisazioni in questo paese, e difatti ne ho conosciuti pochi di francesei e di tedeschi e di spagnoli in 25 anni che si sono buttati a fare i berlusconi a Cuba, e solo gli italiani arrivano qui senza vaselina e con tanti sogni che loro ci spaccano il mercato come dicono i giovani, quelli che il ciuffo blu se lo permettono senza che ai gatti ci scoppia la pancia del ridere ma i sogni sono una cosa mentre Cuba è Cuba. E a quelli che vengono qui da decenni e pensano di avere capito tutto solo perché pensavano che la figa ci riempiva la vita gli dico buonanotte, e tirate la coperta che la notte si fa fredda.
Il tempo mette ognuno al proprio posto. Ogni Regina sul suo trono, ogni Pagliaccio nel suo circo.
Oigo
Utente
Utente
 
Messaggi: 134
Iscritto il: 17/07/2016, 18:09

Re: Qui non funziona niente a parte il gel per il mio ciuffo

Messaggioda ciudadhabana » 27/10/2017, 10:02

Oigo ha scritto:Come che con 10 pesos qui si può fare molta strada anche se sopra di un camion una volta la settimana tiro una vuelta nella civiltà e mi butto nella città tentacolare che già a vederla da lontano dalla carrettera central sembra chissà che cosa che poi non trovi nemmeno un tomate rotto. E’ il lato buono di vivere dove esiste solo la frutta di stagione però a volte stanca ma comunque che bene venga perché ho sempre cose da risolvere e se poi incontro qualche vecchio amico che vecchio vuole dire tutto, allora va bene così. Dormo come sempre in casa della su egra che felice si prende poi cura della bambina troppo cresciuta e io vado qui e la e trovo le mie cose che nel caso di oggi significa poco perché al mercato la plaza per fare esempio non ci stava il pomodoro e manco la col e solo fagiolini e fruta bomba, che poi non era quello che cercavo perché queste cose le trovo da me ma solo per dare l’idea no? Un mercato agropecuario tutto vuoto per il tempo cattivo credo e a parte il negrito amico mio che mi trova sempre la serra io mi domando cosa si compra la gente che non ci sta nulla. Amo la serra e la cucino nel sarten e poi la metto con olio aglio limone e origano, che mi ricorda quando ero bambino e con mio padre pescavo il pesce spada fronte a Scilla. Qui pescare è parola grande ma lui sempre mi trova quello che cerco e che non posso pescare io nelle mie battute la mattina presto, che poi è solo per passare il tempo. Pure nei posti soliti noti la dove si trovano sempre i compaesani miei le notizie sono sempre le stesse, niente ci passa di nuovo sotto a queste nuvole che adesso pioveggia un poco ogni giorno, e nuovi lacrimevoli amori che nascono e vecchi amori che finiscono con tanta e abbondante disperazione e interrogazioni sul perché non ci capiamo con queste genti che la colpa è sicuro loro. Uno che era tanto felice a modo suo è tornato a casa la sera, sua che poi è di lei, e la moglie ci ha detto che guarda che mi spiace però ho bisogno di sentirmi indipendente e io ti porto tanta gratitudine però non ti amo più e per il bene della famiglia e del bimbo forse che è meglio se viviamo tutti per conto nostro. E lui che non capisce e dice ma come dopo tutto quello che ho fatto per te e la casa e la moto che ci facevo pure le pizze nel patio e tutto questo tempo adesso mi metti fuori dalla porta e io che lo ascolto e dico tra me e vabbè e tutto quello che ti sei trombato nel frattempo lo vogliamo mettere ciccio bello e tutto quello che ha ingoiato la poveretta che fa, ce lo dimentichiamo? E sì perché il ragazzo si era fatto la moglie esotica ma la trattava come cosa sua e manco i soldi per un paio di scarpe ci dava e quando partiva per l’italia ci dava pochi dollari tranne che poi i soldi suoi se li spendeva in divertimento generale e così che dopo anni e anni di poco rispetto ci compra casa alla muchachita sua per viverci insieme perché manco residente riesce a essere e quella quando lui torna dalla vacanza italiana ci fa trovare dentro alla casa il figlio suo che aveva fatto anni prima col cubano e lui sapeva che ci stava ma ci stava di impiccio si vede. E così che gli dice che roba è questa qui e lei che ci risponde ma che cazzo credevi che se ti sta bene è così visto che mio figlio è sacro e se no prendi e te ne vai. Uomini così non valgono niente e infatti si uniscono tra loro per fare compagnia e non mi dispiace quando accadono queste rivincite, e infatti lui ha tolto le tende e adesso si aggiun ge al gruppo di quelli che dicono che le cubane sono tutte troie e vabbè questo è il problema dei turisti disperati e puniti dalla natura che arrivano qui allucinati dalla figa e pensano che come che hanno 4 euro nella tasca diventano come a dio e pensano che la gente di qui si vende all’uomo bianco per un vetro e una pietrina. Quelli stessi che poi dicono che pure le italiane sono complicate e poi scava scava e vai a scoprire che sono loro quelli falliti, poveracci comemierda che vengono qui che nessuno li conosce ma basta poco perché la loro puzza si sente da lontano. La maggiore parte dei turisti è così e non voglio dire tutti e che bello che poi trovano quello che meritano, come che qui non lo sanno che qui ci vengono troppi disperati in cerca di figa facile e barata. La falta de respeto ti punisce sempre nella vita. Gente che al paese loro forse non ci fanno caso nessuno tanta è la cacca ma che qui non passano inosservati come a quello romano che si tira dietro una ragazzina che a fatica avrà 18anni forse, secca secca ma già di lunga strada che già bestita di tutto un punto e che a 60 anni suonati con tanto di bis e lancio di fiori sul palco gira con la canottiera stretta stretta e il ciuffo di capelli colorato di azzurro scioking come i ragazzini. Un vecchio col ciuffo colorato di blu ma chi lo ammazza a questo? Un amico mi racconta che ciuffettino come già lo chiamano va sempre alla spiaggia e mette sotto all’ombrellone una grande bandiera italiana il poveraccio, e che poi quando ci portano la comida che lui da buon turista paga del tipo una langosta a 10 cuc con gioia grande dei jineteros che a me la vendono a 2 da portare a casa, dicevo che quando ci preparano la mesa in spiaggia come a un vero signore importante lui ci tira fuori dalla borsa le bottiglie di olio e aceto italiano e la tovaglia che si porta dietro che io penso che nemmeno totò il grande comico avrebbe avuto una idea così geniale per farci ridere la gente e ha pure un buco per mancanza di capelli dietro la capoccia, che nemmeno un pagliaccio ci avrebbe il coraggio di tanto senso del ridicolo. Che poi la tovagklina se la ripiega e la mette in borsa che se non lo si vede mica ci si crede. E queste genti non si danno conto che non valgono nulla, e che pretendete che solo perché vi scopate due puttane scassate vi devono tenere in considerazione? A beh loro danno un regalino mica sono puttane quelle con le quali ci si divertono come se io muchachita a 20 anni apro le gambe a te vecchio rimbambito con le grinze perché mi hai affascinato con i modi tuoi? Tutti a puttane però nessuno che lo dice e vabbè. Questa è la Cuba che ci piace a loro perché a casa loro manco li cani ci pisciano su un piede però tutti sono alla fine pronti a criticare che qui non ci funziona niente e alla tenda hay cola e il trasporte es malo y la pinga y la malanga e la cameriera al paladar è lenta e se ti fa male un dente sono cazzi senza azucar perché gli ospedali cubani sono l’anticamera della morte e che insomma qui è tutto un casino e non funziona nulla e speriamo che il regime cambi e arrivi il progresso che se metti che arrestano per sbaglio a qualche duno poi non ci sono garanzie di diritti civili e parlo dei tre italiani famosi però quando si trombano le minorenni mulate a 10 dollari Cuba diventa subito un paese meraviglioso nevvero eh? E si perché fino che si tratta di singar barato è tutto un paradiso e poi quando ti fanno vedere che non stai a casa tua e le regole sono diverse è tutto un indignarsi verdad? Ma tutti quanti poi sacan la cuenta che magari non lo dicono e dicono che si sono stancati di venire qui, che Cuba è cambiata e non è più quella di una volta che si è persa l’atmosfera e poi scavi pure qui e scopri altre storie, che l’amico mio Carlo che poi ci va a salvare le chiappe in qualche maniera me lo diceva di tanti turisti che si sono ritrovati in una stanzetta con la faccia stravolta gonfia di sberle e un foglio di via per sempre se ci va bene, a tutti ci capita prima poi questo è sicuro solo che loro non lo dicono. E vabbè. Comunque ho comprato la serra a 35 pesos la libbra e non la facevo così cara però piove un poco ancora e pescare si è fatto difficile in questi giorni ma con 30 libbre nella borsa frigo sto tranquillo, poi ci compro due fiori alla mia moglie e ce li porto e poi torno a casa domani che la vita continua. Continua anche per qualche italiano che è tornato a casa dopo anni di tentativi andati a male di fare l’imprenditore imparato a Cuba, mi dispiace e dico il vero perché si tratta di bravi figlioli solo che però si potrebbe parlare per settimane intere ma qui non ci sta lo spazio per le improvvisazioni in questo paese, e difatti ne ho conosciuti pochi di francesei e di tedeschi e di spagnoli in 25 anni che si sono buttati a fare i berlusconi a Cuba, e solo gli italiani arrivano qui senza vaselina e con tanti sogni che loro ci spaccano il mercato come dicono i giovani, quelli che il ciuffo blu se lo permettono senza che ai gatti ci scoppia la pancia del ridere ma i sogni sono una cosa mentre Cuba è Cuba. E a quelli che vengono qui da decenni e pensano di avere capito tutto solo perché pensavano che la figa ci riempiva la vita gli dico buonanotte, e tirate la coperta che la notte si fa fredda.


E' un bel pezzo.
Non può essere "la" verità ma rappresenta una buona parte di verità.
Non può valere totalmente per tutti ma vale sicuramente per molti.
Quelle descritte sono le debolezze; forse di troppi, sicuramente di tanti.
A tutti, comunque, dovrebbe far riflettere.
Anche se a Cuba non ci si sia mai travestiti da giovani e sbaciucchiati in pubblico con una ragazzina.
Anche se a Cuba non si sia mai diventati "imprenditori" commerciando in pennette usb o stracci cinesi comprati in Italia.
Anche se a Cuba si sia stati sempre consapevoli che ogni tempo abbia i suoi frutti e che nemmeno a Cuba possa fermarsi il tempo.
Anche se a Cuba non sia sia mai andati con una minorenne.
Anche se quì in Italia si abbiano amici e amiche e la vita, in qualche modo, scorra abbastanza normalmente e non sia semplicemente una frustazione continua, magari davanti una tastiera.
Dipende dalle sensibilità soggettive, ovviamente: Cuba può scorrere addosso senza lasciare la minima traccia ma può anche procurare un disagio.
In quest'ultimo caso (non si tratta di giocare al piccolo psicologo), lo scritto di Oigo può essere utile per decifrare, interpretare, confrontare.
Avatar utente
ciudadhabana
Camajan
Camajan
 
Messaggi: 5221
Iscritto il: 26/02/2010, 19:28

Re: Qui non funziona niente a parte il gel per il mio ciuffo

Messaggioda nino » 27/10/2017, 10:04

Ciao, premetto che da molto non mi interessa granchè di cuba, leggo il forum per qualche racconto, vedi quelli di Claudio, che ti fanno rivivere o semplicemente ridere dei ricordi passati, ma veniamo a noi,anzi a te :
sono d'accordo su quello che scrivi su molti "nostri espatriati"...ma non capisco come mai ogni volta lo fai è solo per versare merda su tutti e di conseguenza elevare te stesso.....secondo me sarebbe meglio vivere e lasciar vivere...credo infondo che sti poveri cristi non facciano peggio di tanti altri....discorso minorenni escluso, li fà proprio schifo.
Molti se ne vanno dall'italia perchè qui è sempre peggio e se non hai un reddito "buono" la vita si fà dura,tanto che abbiamo una percentuale di emigrazione in forte aumento,Logicamente verso altri paesi, di certo cuba NON è un paese per invecchiare bene.
Raccontaci del vissuto, di cose comiche, di quello che vuoi....lascia perdere stò discorso dei poveracci, è noioso e a sentirlo continuamente sembra che TU ne faccia parte in pieno......
Hasta la vista ed in bocca al lupo, per vivere a cuba ci vuole fagato, per non dire altro...ciao
Avatar utente
nino
Utente
Utente
 
Messaggi: 152
Iscritto il: 27/01/2015, 20:00

Re: Qui non funziona niente a parte il gel per il mio ciuffo

Messaggioda beboroma » 27/10/2017, 12:37

hola oigo, normalmente quando vedo post cosi' lunghi rotello ma visto che purtroppo il forum langue ho fatto una eccezione e leggendo ho trovato uno spaccato di Cuba che nella mia modesta esperienza cubana condivido appieno in particolare per quei italioti che nel mondo ci hanno fatto considerare come i "soliti" mafiosi di merda e lo scrive uno che un po' il mondo lo ha girato.

Ma parlando di cose piu' amene, come cucini il serra? non l'ho mai incontrato a Cuba ma ne ho mangiati diversi quando andavo a Lampedusa a pescare, parliamo dello stesso pescado?
Avatar utente
beboroma
Utente Esperto
Utente Esperto
 
Messaggi: 3737
Iscritto il: 02/10/2006, 18:43
Località: roma

Re: Qui non funziona niente a parte il gel per il mio ciuffo

Messaggioda ciudadhabana » 28/10/2017, 17:29

nino ha scritto:Ciao, premetto che da molto non mi interessa granchè di cuba, leggo il forum per qualche racconto, vedi quelli di Claudio, che ti fanno rivivere o semplicemente ridere dei ricordi passati, ma veniamo a noi,anzi a te :
sono d'accordo su quello che scrivi su molti "nostri espatriati"...ma non capisco come mai ogni volta lo fai è solo per versare merda su tutti e di conseguenza elevare te stesso.....secondo me sarebbe meglio vivere e lasciar vivere...credo infondo che sti poveri cristi non facciano peggio di tanti altri....discorso minorenni escluso, li fà proprio schifo.
Molti se ne vanno dall'italia perchè qui è sempre peggio e se non hai un reddito "buono" la vita si fà dura,tanto che abbiamo una percentuale di emigrazione in forte aumento,Logicamente verso altri paesi, di certo cuba NON è un paese per invecchiare bene.
Raccontaci del vissuto, di cose comiche, di quello che vuoi....lascia perdere stò discorso dei poveracci, è noioso e a sentirlo continuamente sembra che TU ne faccia parte in pieno......
Hasta la vista ed in bocca al lupo, per vivere a cuba ci vuole fagato, per non dire altro...ciao

Se vuole, ti risponderà lui stesso.
Io ti rispondo perché la riflessione che hai fatto tu l'ho fatta spesso anch'io.
Sia sugli scritti di Oigo, sia sugli scritti di altri.
Tuttavia c'è da dire una cosa: si prende in considerazione un argomento o una tesi (nei casi più strumentalistici), non un autore.
Voglio dire che forse sarà soltanto un suo modo di porsi nei confronti degli altri ma, quand'anche Oigo si comportasse esattamente come quelli che critica, non cambierebbe nulla della sostanza del suo discorso.
Sostanza che a me "serve" per riflettere su alcune cose e non su Oigo e tantomeno per schierarmi buonisticamente dalla parte di chi va a Cuba per vedere... "la schiusa delle uova di tartaruga"...
Sono d'accordo con Bebo: di questi tempi, nel forum... ..i°°
Avatar utente
ciudadhabana
Camajan
Camajan
 
Messaggi: 5221
Iscritto il: 26/02/2010, 19:28

Re: Qui non funziona niente a parte il gel per il mio ciuffo

Messaggioda ragioniere » 03/11/2017, 13:56

Amici lupi, buonasega !!!!

Faccio questo topic che Copio e incollo sia sul barrio di Cuba che su quello di Coccoloco, giusto per salutarvi e farvi sapere che sono ancora vivo, saluto gli utenti storici, anche se piango la scomparsa dai Forum di Maxhabana, a fine meso vado a bergamo, chissa lo rivedo.

Per quel che mi riguardo, purtroppo noto, che col passare degli anni , diventa sempre piu difficile cuccare, e io sono gia fortunato, che pur senza molti mezzi ( e quello penalizza non poco) qualcosa combino, bene o male qualche sfizio, seppur modesto me lo tolgo, e la figa non mi manca, anche se non come vorrei e non come in tempi passati.

Dopo 3 intenti con 2 italiane e una dominicana dove mi son ciappato diciamo grosse delusioni, o batoste, e dopo che con una mezza dozzina di cubane qua le cose non mi sono andato come avrei voluto, diciamo cosi, per me e ora di correre ai ripari.

Magari prima da giovane, e quando viaggiavo piu spesso, non risentivo tanto di procacce che andavano a male, perche bene o male 1 su 10 andava in porto, e cmq anche a cuba viaggiando ogni 3 mesi mi toglievo i miei sfizi , poi magari passano gli anni e invece che 1 su 10, riesci a cuccare una su 30 tentativi, e magari ti devi accontentare.

Stavo filando una Cubana che vive in italia, 37 anni, nemmeno bella o nulla di che, Bonvyssuto la definiva mezzo wc
e cmq nemmeno li insomma era facile, anche perche quello che lei scrive sotto, e un po generalmente quasi tutto quelle che pensano le cubane qua
https://www.facebook.com/groups/3287173 ... 445354227/

quindi o sei veramente abbastanta figo, oppure devi avere un bel po di soldi, o offrirle una vita agiata, insomma quase tutte vogliono una delle due cose, o meglio se ambedue, e se non le hai, so cazzi amari.

Per quel che mi riguarda la medicina sta facendo miracoli, sto lavorando molto sul mio corpo, sceso gia alla taglia XL, ho fatto passo da giganti, ma non basta, quindi rischio a principio 2018 con una ennesima operazione, che dovrebbe portarmi alla taglia M; quindi mi aspettano un paio di operazioni .

Per il resto, mi sto dedicando molto alla mia carriera nel calcio, quindi mi ammazzao di lavoro, per guadagnare qualche soldo, e senza grosse illusioni, andarme piu spesso a cuba a sfiziarmi, ma ripeto, non ho illusioni ne cerco piu nulla di amore o roba simile, vado solamente a cercare quello che piu mi piace, limitandomi a un dare e avere, quindi oramai gli impegni mi assorbono quasi tutto il tempo, e l´interesse per Cuba e piu che altro un interesse per il gentil sesso, quindi sinche credo di avere tornaconti personali, magari ci ritorno se la vita me lo permette, e ora se ci torno, me ne staro tutto il tempo a casa mia, quindi dopo oltre 7 anni, ritorno finalmente a una vacanza tutta per me, senza dovermi limitare

Non mi interessa far passare Cuba per il paradiso, non mi interessa parlare di amore ne di trovarlo, non mi interessa di scrivere storie per oltretomba colore o credere alla befana a cuba, ne menate varie, solo mi interessa i giorni che mi restano da vivere poter togliermi i miei sfizi, senza pensare a cavolate varie ne storielle di amore... ne mi interessa leggere racconti di amore o di chissa quali opere pie fatte da italiani a cuba, dove si sa ... sembra che tutti diventiamo non solo dei brad pitt ma anche buonissimi nel fare opere di bene.....

No lupi, non fa piu per me, purtroppo la mia situazione mi obbliga a badare alla sostanza e il tempo che mi rimane, cercare di godermelo, senza liti, senza diatribe ne cagnare.,... solo divertirmi e grugnire come un porceddu sardo.

Un abbraccio a tutti quanti voi, un saluto a Bonvyssuto, ps sulla sarda avevi ragione, in italia me lo sin preso ngulo,ma relativamente, anche per colpa mia.... sulla cubanita che ho a cuba appena la vedo vedro il da farsi, ovviamente come dicevo si basa tutto su un dare e avere, non certamente mi leghero a lei, per ora non ho tanta voglia di legarmi a nessuna, e a parte lei ho alcuni progetti importanti a cuba, quindi penso togliermi alcuni sassolini ( o massi) dalle scarpe.

Su facebook sono piu presente, prima perche e piu facile farlo con lo smartphone, secondo perche esiste la pur sempre esigua possibilita di cuccare qualche cubana.... oramai i Forum sono quasi morti, si leggono quasi solo copia e incolla, qualche resoconto di viaggio che non dice quasi nulla, insomma almeno per me sono cambiate un po le circostanze e gli interessi e cerco di adeguarmi
Immagine

La mia e solo un opinione, chi la pensa diversamente non sbaglia mica (cit. Totonnus)
Avatar utente
ragioniere
Camajan
Camajan
 
Messaggi: 17594
Iscritto il: 19/12/2008, 20:12

Re: Qui non funziona niente a parte il gel per il mio ciuffo

Messaggioda Oigo » 05/11/2017, 22:13

nino ha scritto:Ciao, premetto che da molto non mi interessa granchè di cuba, leggo il forum per qualche racconto, vedi quelli di Claudio, che ti fanno rivivere o semplicemente ridere dei ricordi passati, ma veniamo a noi,anzi a te :
sono d'accordo su quello che scrivi su molti "nostri espatriati"...ma non capisco come mai ogni volta lo fai è solo per versare merda su tutti e di conseguenza elevare te stesso.....secondo me sarebbe meglio vivere e lasciar vivere...credo infondo che sti poveri cristi non facciano peggio di tanti altri....discorso minorenni escluso, li fà proprio schifo.
Molti se ne vanno dall'italia perchè qui è sempre peggio e se non hai un reddito "buono" la vita si fà dura,tanto che abbiamo una percentuale di emigrazione in forte aumento,Logicamente verso altri paesi, di certo cuba NON è un paese per invecchiare bene.
Raccontaci del vissuto, di cose comiche, di quello che vuoi....lascia perdere stò discorso dei poveracci, è noioso e a sentirlo continuamente sembra che TU ne faccia parte in pieno......
Hasta la vista ed in bocca al lupo, per vivere a cuba ci vuole fagato, per non dire altro...ciao


Ciao Nino ci stanno tanti temi in quello che scrivo e tutti ci prendono lo spunto che può piacere oppure no e come che io mi scrivo le cose a casa e poi le incollo quando vado al punto internet è chiaro che il racconto è lungo e tiene dentro di tutto ma devo risparmiare sulla connessione e detto questo io a Cuba ci sto da tanti tanti anni e tanti passati insieme alla mia donna e tanti altri da solo con la mia figliola e di tanto in tanto una amica amante aiuto in casa e insomma non ho scoperto l’acqua calda perché il mondo lo girato pure io e Cuba non ha tanto di differente ma mi credi se ti dico che sono le persone che riempiono i luoghi e sono le persone che vengono qui a fare la storia e solitamente la differenza in peggio? E allora se ne parla di loro per potere parlare della “storia” e magari a modo mio ma lo faccio credo secondo la maniera comica perché di fatto ci sta da ridere e pure assai a portarsi l’olio in spiaggia e meno ci sarebbe da ridere se dicessi che ciuffettino ha preso il permesso scritto della famiglia per portarsi la bambina in giro e con questo ho detto tutto che anche bombolo ,lo avrebbe capito da principio e vabbè, dico che di questo parlo io perché altrimenti alla fine di che parleremmo della figa? A te interessano i discorsi della figa e allora siamo messi male mi perdoni. Ci sta gente per davvero che ha bisogno di parlare e scrivere di questo per sentirsi viva e interessante? Me ne convieni con me che queste sono discariche umane e mica uomini con la u maiuscola quelli che oggi nel 2018 ci raccontano ancora per filo e segno la loro giornata scopereccia a Cuba. Non che sono meglio di quelli che hanno inzuppato senza giusta pena il biscottino viagrizzato nella tazza piena di fogna e oggi che sono ridotti a poveri vecchi ci dicono dove è meglio che ci facciamo le prossime vacanze ma che ci vuoi fare di questo io parlo e mica per elevare a me stesso io sono uno qualsiasi credi a me. Così che in quello che scrivo ci stanno appunto tanti temi è che tu ci devi trovare lo spunto e andare più profondo perché il tipo col ciuffo col colore anti nebbia rappresenta non solamente la sua esistenza goffa ma la disillusione incerta di chi pure che sa a cosa si è ridotto si appiccica al ricordo suo di quello che era e donde di meglio vivere questa esperienza che a Cuba dove i turisti pregano e pagano per essere presi per il culo? Mica è poco interessante il tema. E no che non ci appartengo alla categoria e non ne faccio parte affatto ma ripeto che gli spunti ci stanno e basta la capacità di vederceli e se ci li mostrassi subito nonnsarebbe bello il gioco perché sono appunto uno qualsiasi solo che ho solo il mio orgoglio che è cosa da veri ricchi di questi giorni e luoghi. Getto merda non lo so io solo riferisco cosa ci rende a noi italiani barzellette nel mondo e come che qui io ci vivo da troppo tempo mi ci piange il cuore a vedere quanto facciamo (fate) schifo ma soprattutto mi piace vedere come reagisce chi legge o ascolta e come ci si difende perchèpropio è vero che ognuno ha la sua morale ma poi in pubblico ci si vuole vestire col vestito bello. Così che io parlo di questo e di quello che vedo e parlare di puttane e di come aprono le gambe per 5 pesos con tutti quanti pure i morti non è che ci faccio buona impressione e questi report come dite voi li lascio a quelle categorie li. E comunque a Cuba si invecchia bene ti assicuro e soprattutto perché si vive più semplicemente e non ci vuole nemmeno fegato sai, il fegato ci vuole a venire fino a qui per trombarsi tre puttane diario nella vacanza 7/21 e poi farsi spennare come un pollo e tornare a casa convinti di avere trovato il paradiso e tanta gente che ci vuole bene e parlare di sta cosa fino a sfinirsi per mantenere ricco il ricordo che il ricordo di cosa poi boh sempre puttane sono e mica le brave donne vanno a cercarsi questi che ti assicuro sono davvero la più grande maggioranza. In Italia avevo tutto quello che mi bastava per stare bene ma ci mancava la pace dentro anche se erano gli anni dorati e dintorni e qui dopo averla trovata per caso la tengo e vivo bene con poco così che io per esempio invecchio bene ma tu sai sicuro che ognuno invecchia per come si sente dentro e se stai infelice pure a disney invecchi male per fare un esempio. Ci racconterei pure del mio vissuto ma sono storie troppo personali che non interessano mica a nessuno e che a raccontarle mica si vivono le stesse emozioni mie e così che preferisco restare sul generale anche perché come ho scoperto questo sito è un poco la mia maniera per restare attaccato all’Italianità diciamo che il mio sfogo innocente e fino che non da fastidio a nessuno preferisco restare sul generico, poi se mi ci vuole domandare una cosa di preciso posso provare a rispondere ma sempre secondo la mia visione della cosa. Che certo poi ognuno sta libero di sfottere e dire che gli interessi bandec a 8 per cento sono il risultato di una borrachera o che ci sta questa applicazione android che ci fa sapere quando il cellulare del turista si connette a cubacel perché è arrivato a Cuba e che quindi si muove tutta la mecanica o ancora che stanno sequestrando le motorine in capitale perché illegali parliamone, che tanti furbi qui hanno comprato a 4000 dollari e adesso ci frigge la mutandina. Io vado in camion che sono povero ah ah ma se voglio comprarmi la moto a gasolina e magari pure harley ce la posso fare. Qui ci sta tutto donde sta scritto che è un paese comunista? Ci sta il partito vabbè entonces?
Il tempo mette ognuno al proprio posto. Ogni Regina sul suo trono, ogni Pagliaccio nel suo circo.
Oigo
Utente
Utente
 
Messaggi: 134
Iscritto il: 17/07/2016, 18:09

Re: Qui non funziona niente a parte il gel per il mio ciuffo

Messaggioda Oigo » 05/11/2017, 22:14

beboroma ha scritto:hola oigo, normalmente quando vedo post cosi' lunghi rotello ma visto che purtroppo il forum langue ho fatto una eccezione e leggendo ho trovato uno spaccato di Cuba che nella mia modesta esperienza cubana condivido appieno in particolare per quei italioti che nel mondo ci hanno fatto considerare come i "soliti" mafiosi di merda e lo scrive uno che un po' il mondo lo ha girato.

Ma parlando di cose piu' amene, come cucini il serra? non l'ho mai incontrato a Cuba ma ne ho mangiati diversi quando andavo a Lampedusa a pescare, parliamo dello stesso pescado?



Lindo io quando scrivo scrivo a casa mia e poi copio sulla chiavetta e incollo al punto internet quindi mi sfogo a scrivere jajaja e vabbè lo so che ce lo un po’ a morte con loro però mi fanno fare brutta figura pure a me anche se qui da tanti anni chi mi conosce sa che sono a parte di tutto. La serra, e non lo so se parliamo della stessa cosa perché la serra caraibica è un pesce lungiforme si dice così? Argentato che a distanza sembra che tiene l’aspetto del barracuda e ha la carne che ricorda il sapore del pesce spada alla lontana e questo èil motivo perché la cucino col sarmoriglio. Anche qui è pesce raro e se chiedi al pescatore che ti piacerebbe comprarcela se lui la pesca lui ti risponde che ci piacerebbe si pescarla ma per mangiarsela lui mismo. Comunque vabbè io la taglio en ruedas e la faccio cuocere nel sarten con poco olio o ancora meglio su una piastra sul fornello a fuoco non troppo forte ma che alla fine ci lascia come un piccola pellicina ben dorada di cottura e poi in un piatto grande metto olio di oliva, ci strofino tre teste di aglio ben bene che l’olio prende sapore e poi origano a tutta randa e qualche goccia di limone. Ci metto la rueda e la mangio accompagnata da pomodori quando ci stanno oppure una col o qualcosa di crudo come insalata.
Il tempo mette ognuno al proprio posto. Ogni Regina sul suo trono, ogni Pagliaccio nel suo circo.
Oigo
Utente
Utente
 
Messaggi: 134
Iscritto il: 17/07/2016, 18:09

Re: Qui non funziona niente a parte il gel per il mio ciuffo

Messaggioda beboroma » 06/11/2017, 12:50

Oigo ha scritto:
beboroma ha scritto:hola oigo, normalmente quando vedo post cosi' lunghi rotello ma visto che purtroppo il forum langue ho fatto una eccezione e leggendo ho trovato uno spaccato di Cuba che nella mia modesta esperienza cubana condivido appieno in particolare per quei italioti che nel mondo ci hanno fatto considerare come i "soliti" mafiosi di merda e lo scrive uno che un po' il mondo lo ha girato.

Ma parlando di cose piu' amene, come cucini il serra? non l'ho mai incontrato a Cuba ma ne ho mangiati diversi quando andavo a Lampedusa a pescare, parliamo dello stesso pescado?



Lindo io quando scrivo scrivo a casa mia e poi copio sulla chiavetta e incollo al punto internet quindi mi sfogo a scrivere jajaja e vabbè lo so che ce lo un po’ a morte con loro però mi fanno fare brutta figura pure a me anche se qui da tanti anni chi mi conosce sa che sono a parte di tutto. La serra, e non lo so se parliamo della stessa cosa perché la serra caraibica è un pesce lungiforme si dice così? Argentato che a distanza sembra che tiene l’aspetto del barracuda e ha la carne che ricorda il sapore del pesce spada alla lontana e questo èil motivo perché la cucino col sarmoriglio. Anche qui è pesce raro e se chiedi al pescatore che ti piacerebbe comprarcela se lui la pesca lui ti risponde che ci piacerebbe si pescarla ma per mangiarsela lui mismo. Comunque vabbè io la taglio en ruedas e la faccio cuocere nel sarten con poco olio o ancora meglio su una piastra sul fornello a fuoco non troppo forte ma che alla fine ci lascia come un piccola pellicina ben dorada di cottura e poi in un piatto grande metto olio di oliva, ci strofino tre teste di aglio ben bene che l’olio prende sapore e poi origano a tutta randa e qualche goccia di limone. Ci metto la rueda e la mangio accompagnata da pomodori quando ci stanno oppure una col o qualcosa di crudo come insalata.


credo che piu' o meno ci siamo trattasi sempre di pesce azzurro qui a Roma mai incontrato perche' viene pescato in particolare nel sud del mediterraneo, e' un pesce poco conosciuto quindi ha poco mercato io ebbi modo di mangiarlo in quel di Lampedusa alcuni anni fa quando ancora non era l'isola degli sbarchi africani. Ti consiglio di provare una cottura al cartoccio una prelibatezza per palati fini :-D se possibile accompagnato da un buon bicchiere di vino bianco...

Riguardo al fatto di fare brutta figura come italiano per colpa di altri penso che anche i cubani sanno riconoscere un Uomo che possa considerarsi tale... ..i°°
Avatar utente
beboroma
Utente Esperto
Utente Esperto
 
Messaggi: 3737
Iscritto il: 02/10/2006, 18:43
Località: roma

Re: Qui non funziona niente a parte il gel per il mio ciuffo

Messaggioda estefano » 06/11/2017, 16:10

ragioniere ha scritto:Amici lupi, buonasega !!!!

Faccio questo topic che Copio e incollo sia sul barrio di Cuba che su quello di Coccoloco, giusto per salutarvi e farvi sapere che sono ancora vivo, saluto gli utenti storici, anche se piango la scomparsa dai Forum di Maxhabana, a fine meso vado a bergamo, chissa lo rivedo.

Per quel che mi riguardo, purtroppo noto, che col passare degli anni , diventa sempre piu difficile cuccare, e io sono gia fortunato, che pur senza molti mezzi ( e quello penalizza non poco) qualcosa combino, bene o male qualche sfizio, seppur modesto me lo tolgo, e la figa non mi manca, anche se non come vorrei e non come in tempi passati.

Dopo 3 intenti con 2 italiane e una dominicana dove mi son ciappato diciamo grosse delusioni, o batoste, e dopo che con una mezza dozzina di cubane qua le cose non mi sono andato come avrei voluto, diciamo cosi, per me e ora di correre ai ripari.

Magari prima da giovane, e quando viaggiavo piu spesso, non risentivo tanto di procacce che andavano a male, perche bene o male 1 su 10 andava in porto, e cmq anche a cuba viaggiando ogni 3 mesi mi toglievo i miei sfizi , poi magari passano gli anni e invece che 1 su 10, riesci a cuccare una su 30 tentativi, e magari ti devi accontentare.

Stavo filando una Cubana che vive in italia, 37 anni, nemmeno bella o nulla di che, Bonvyssuto la definiva mezzo wc
e cmq nemmeno li insomma era facile, anche perche quello che lei scrive sotto, e un po generalmente quasi tutto quelle che pensano le cubane qua
https://www.facebook.com/groups/3287173 ... 445354227/

quindi o sei veramente abbastanta figo, oppure devi avere un bel po di soldi, o offrirle una vita agiata, insomma quase tutte vogliono una delle due cose, o meglio se ambedue, e se non le hai, so cazzi amari.

Per quel che mi riguarda la medicina sta facendo miracoli, sto lavorando molto sul mio corpo, sceso gia alla taglia XL, ho fatto passo da giganti, ma non basta, quindi rischio a principio 2018 con una ennesima operazione, che dovrebbe portarmi alla taglia M; quindi mi aspettano un paio di operazioni .

Per il resto, mi sto dedicando molto alla mia carriera nel calcio, quindi mi ammazzao di lavoro, per guadagnare qualche soldo, e senza grosse illusioni, andarme piu spesso a cuba a sfiziarmi, ma ripeto, non ho illusioni ne cerco piu nulla di amore o roba simile, vado solamente a cercare quello che piu mi piace, limitandomi a un dare e avere, quindi oramai gli impegni mi assorbono quasi tutto il tempo, e l´interesse per Cuba e piu che altro un interesse per il gentil sesso, quindi sinche credo di avere tornaconti personali, magari ci ritorno se la vita me lo permette, e ora se ci torno, me ne staro tutto il tempo a casa mia, quindi dopo oltre 7 anni, ritorno finalmente a una vacanza tutta per me, senza dovermi limitare

Non mi interessa far passare Cuba per il paradiso, non mi interessa parlare di amore ne di trovarlo, non mi interessa di scrivere storie per oltretomba colore o credere alla befana a cuba, ne menate varie, solo mi interessa i giorni che mi restano da vivere poter togliermi i miei sfizi, senza pensare a cavolate varie ne storielle di amore... ne mi interessa leggere racconti di amore o di chissa quali opere pie fatte da italiani a cuba, dove si sa ... sembra che tutti diventiamo non solo dei brad pitt ma anche buonissimi nel fare opere di bene.....

No lupi, non fa piu per me, purtroppo la mia situazione mi obbliga a badare alla sostanza e il tempo che mi rimane, cercare di godermelo, senza liti, senza diatribe ne cagnare.,... solo divertirmi e grugnire come un porceddu sardo.

Un abbraccio a tutti quanti voi, un saluto a Bonvyssuto, ps sulla sarda avevi ragione, in italia me lo sin preso ngulo,ma relativamente, anche per colpa mia.... sulla cubanita che ho a cuba appena la vedo vedro il da farsi, ovviamente come dicevo si basa tutto su un dare e avere, non certamente mi leghero a lei, per ora non ho tanta voglia di legarmi a nessuna, e a parte lei ho alcuni progetti importanti a cuba, quindi penso togliermi alcuni sassolini ( o massi) dalle scarpe.

Su facebook sono piu presente, prima perche e piu facile farlo con lo smartphone, secondo perche esiste la pur sempre esigua possibilita di cuccare qualche cubana.... oramai i Forum sono quasi morti, si leggono quasi solo copia e incolla, qualche resoconto di viaggio che non dice quasi nulla, insomma almeno per me sono cambiate un po le circostanze e gli interessi e cerco di adeguarmi


Bentornato Raggio, son contento che stai meglio, che hai focalizzato i tuoi obiettivi su ciò che per te conta, l'importante è andare avanti senza voltarsi indietro a vivere di ricordi, ciò che stato è stato ora il presente e il futuro è tutto da disegnare.

Non concordo sul quel gruppo di Fb, io mi sono tirato fuori, per leggere offese e insulti da 4 capre di italiani e cubane non mi va di perdere il tempo ne rappresenta le Cubane che io conosco, ma una considerazione mi viene da farla: Ma chi si è portato qui queste "so tutto io" "scrivo come mi pare tanto gli altri capiscono", "sono cubana pertanto mi è permesso offendere chiunque", che poi traspaiono mancanze di ortografia, intelligenza e educazione?

Peccato perchè "italiani a Cuba" era nato per leggere e chiedere delle esperienze di chi, italiano, vive sull'Isla, con tutte le difficoltà quotidiane e le leggerezze della notte, sarebbe stata una bella finestra su Cuba. Invece si è trasformato nel peggior Salon Rojo del Capri.
Awo ni orunmila
Avatar utente
estefano
Utente Esperto
Utente Esperto
 
Messaggi: 3369
Iscritto il: 26/11/2007, 16:20
Località: Vicenza

Prossimo

Torna a Tematiche generali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti